Messico, bimba si risveglia al suo funerale ma poi muore dopo poco

Messico, bimba si risveglia al suo funerale dopo che era stata dichiarata senza vita. Tuttavia, riprende conoscenza ma non per molto.

Messico, bimba si risveglia al suo funerale ma la corsa in ospedale è stata inutile. Alla fine la piccola di soli 3 anni è morta definitivamente. I genitori hanno accusato il personale medico e si sono rivolti a un avvocato.

Messico, bimba si risveglia al suo funerale

In Messico è accaduta una storia  adir poco incredibile che però non è finita nel modo in cui si sperava. Il 17 agosto Camila Roxana Martinez Mendoza, di soli 3 anni, è stata portata in ospedale a causa di  vomito, febbre e diarrea.

La condizioni di salute della piccola, però, non sono migliorate e così la madre è tornata con lei al pronto soccorso. “Ci hanno messo molto a ossigenarla – ha spiegato Mary –, non riuscivano a fare una terapia endovenosa perché non riuscivano a trovare le sue piccole vene». Poche ore dopo, la tragica notizia: «Camila è morta» «Ho detto al dottore che era ancora viva, lui mi ha risposto di lasciarla andare e mi ha portato fuori ad aspettare il certificato”, ha raccontato la donna.

Muore dopo poco

Mentre si svolgeva il funerale della bambina, la madre e la suocera si sono accorte che la piccola muoveva gli occhi e che il vetro della bara si appannava, così hanno chiamato un’infermiera che ha confermato la presenza di segni vitali. Chiamati i soccorsi, la piccola è morta durante il viaggio in ambulanza verso l’ospedale. Il secondo certificato di morte afferma che il decesso è dovuto a “edema cerebrale, insufficienza metabolica e disidratazione”.

“Lì nella bara è stata per parecchie ore – accusa la madre –, è colpa di chi l’ha dichiarata morta”. Dopo la tragedia, la famiglia di Camila ha chiesto all’ospedale la cartella clinica e si è rivolta a un avvocato: “Quello che voglio davvero è che sia fatta giustizia – ha denunciato la madre –. Chiedo che i medici, gli infermieri e i direttori vengano cambiati affinché non succeda più”. Sul caso indaga la procura dello stato di San Luis Potosí, che ha disposto un’autopsia.

 

LEGGI ANCHE: Bibbona, bimbo annegato in piscina dei nonni: aveva tre anni il piccolo di origini milanesi