Live

Mattarella al Teatro San Carlo di Napoli: è standing ovation (VIDEO)

Il Presidente Sergio Mattarella è stato presente all'apertura della stagione lirica del Teatro San Carlo di Napoli. Il pubblico lo accoglie tra gli applausi

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha assistito alla prima dell’Otello al Teatro San Carlo di Napoli. Il pubblico ha accolto il Capo di Stato con una standing ovation.

Standing ovation per Sergio Mattarella al Teatro San Carlo di Napoli

La sera del 21 Novembre si è aperta la stagione lirica 2021/2022 del Teatro San Carlo di Napoli, con un ospite d’eccezione: il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il Capo di Stato è stato accolto tra gli applausi. Al suo arrivo sul palco reale, il pubblico gli ha dedicato una lunga standing ovation. Dopo l’esecuzione dell’Inno di Mameli, apre la stagione l’Otello di Verdi, in una rappresentazione del regista Mario Martone. Presenti alla serata anche il Presidente della Regione Campania Vincenzo de Luca, il Sindaco di Napoli Gaetano Manfredi e il Presidente della Camera Roberto Fico.

Il sindaco Manfredi: “Napoli capitale culturale, vogliamo ripartire”

Il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi è stato intervistato all’entrata del Teatro San Carlo: “Adesso ci accontentiamo di una notte, ma Napoli deve essere capitale per sempre. Il presidente Mattarella ama tanto Napoli ed è stato sempre vicino a Napoli. La nostra è una grande città che aspetta solo il momento per ripartire. Credo che meriti questa opportunità. L’evento di questa sera conferma che siamo una grande capitale culturale“. Il sindaco ha avuto un lungo colloquio con il Presidente Mattarella durante l’intervallo tra il primo e il secondo atto dell’Otello.

Anche il Presidente della Camera Roberto Fico è stato intercettato dai giornalisti, che lo hanno interrogato sulla pungente articolo contro Napoli del quotidiano francese Le Figaro. Il Presidente della Camera si è mantenuto vago, limitandosi a rispondere un riferimento calcistico: “Stiamo 1-1, adesso vediamo che succede nel secondo tempo”.