Mariupol, perché è così importante per Putin e per la Russia

Mariupol, perché è così importante per Putin e cosa rappresenterebbe la sua conquista nel conflitto contro l'Ucraina.

Mariupol, perché è così importante per Putin e cosa significherebbe per la Russia la sua conquista. Negli anni, addirittura, la città ucraina sarebbe diventata una grande ossessione per il presidente russo. Ecco i motivi.

Mariupol, perché è così importante per Putin

Ultimatum per la città ucraina di Mariupol. Il generale russo Mikhail Mizintsev ha detto che tutte le unità armate ucraine nella città devono lasciare Mariupol dalle 9 alle 11:00 ora locale di lunedì 21 marzo: “La Russia aspetta da Kiev una risposta alle misure proposte sull’evacuazione dei civili da Mariupol entro le 5.00 ora di Mosca (le 3.00 ora italiana) di domani”, ha aggiunto Mikhail Mizintsev, citato dalla Tass.

“Chiediamo alle autorità di Kiev di tornare in sé e fare marcia indietro rispetto alle istruzioni precedenti che obbligano i combattenti a sacrificarsi e diventare “i martiri di Mariupol” – ha proseguito – Inoltre, insistiamo con la richiesta di una risposta scritta ufficiale da parte ucraina entro le 5:00 per salvare i residenti di Mariupol e le infrastrutture della città“.

La città ucraina è una particolare ossessione per lo zar di Russia.

Putin cerca da anni di conquistare la città Mariupol senza però riuscirci. La città ucraina per il presidente russo rappresenterebbe l’ultimo ostacolo al ricongiungimento via terra della Crimea annessa dalla Russia nel 2014 ai territori occupati del Donbass. Se Putin riuscisse a prendere Mariupol, tutta la costa sarebbe in mano russa, con il totale controllo del Mar d’Azov.

Cosa accadrebbe se fosse conquistata dalla Russia

Per la Russia Mariupol sarebbe una conquista molto strategica nel conflitto contro l’Ucraina.

Controllare la città significherebbe il controllo dei mari: Mariupol, un porto importante con fondali adeguati a navi di un certo cabotaggio, è lo snodo principale del mare di Azov, che lo stretto di Kerch – in cui un lungo ponte unisce la Crimea e la Russia – separa dal Mar Nero. E’ la seconda città più importante nella regione di Donetsk, il cuore del Donbass, ed era la decima più popolata nell’intera Ucraina.

LEGGI ANCHE: Il teatro di Mariupol e quella drammatica scritta “bambini” (FOTO)