Laver Cup 2022, protesta ed invasione di campo: l’ambientalista si dà fuoco un braccio

Laver Cup 2022, protesta di un giovane ambientalista durante la competizione di tennis. L'attenzione su di lui è stata davvero tanta.

Laver Cup 2022, protesta di un giovane ambientalista durante il torneo internazionale di tennis. Sicuramente la protesta ha avuto una grande attenzione si aperché venerdì 23 settembre era in programma l’ultima partita di Federer sia per come è stata ideata.

Laver Cup 2022, protesta ed invasione di campo

Venerdì 23 settembre, tutto il mondo era in collegamento con il torneo di tennis Laver Cup 2022, per seguire in particolare l’ultima sfida in campo del tennista svizzero Roger Federer.

Tuttavia, ad un certo punto a prendersi la scena è stato un ragazzo che ha fatto invasione di campo per protestare. Ha 20 anni e si chiama Kai, membro del gruppo End UK Private Jets, protesta per l’uso dei jet privati e più in generale contro il cambiamento climatico. Il ragazzo indossava una t-shirt con la scritta “End UK Private Jets” e protestava contro il cambio climatico, come rivendicato su un account Twitter.

L’ambientalista si dà fuoco un braccio

La protesta ha interrotto brevemente il secondo set della partita del torneo di tennis Laver Cup tra Stefanos Tsitsipas e Diego Schwartzman. Senza dubbio ha attirato l’attenzione non tanto per l’invasione ma essersi dato fuoco a un braccio. Dopo qualche minuto, gli addetti alla sicurezza sono riusciti a portare via il ragazzo dal campo.

Poche ore prima su TikTok in un filmato il giovane aveva spiegato la scelta di manifestare la sua rabbia in maniera autolesionistica: “Le persone nello stadio saranno disturbate e chiunque sarà traumatizzato, specialmente se ha avuto esperienze con cose come l’autolesionismo.

Penso che sia giusto provare rabbia perché le persone soffrono”.