Incontro tra Meloni e Calenda sulla manovra. Il leader di Azione: “Dalla premier qualche apertura”

L'incontro tra Meloni e Calenda sulla manovra di bilancio è durato circa un'ora e mezza e dalla premier c'è stata un'apertura

Tra Meloni e Calenda c’è stato un incontro sulla manovra di bilancio, dove le due parti si sono confrontate per trovare un punto di incontro. Ecco quanto dichiarato da Carlo Calenda. L’incontro, secondo quanto viene fatto sapere, sarebbe durato all’incirca un’ora e mezza.

Incontro tra Meloni e Calenda sulla manovra

Il leader di Azione Carlo Calenda ha incontrato Giorgia Meloni, premier del Governo. E rimarca di aver incontrato da lei una timida apertura su alcune tematiche che potrebbero essere portate avanti in legge di bilancio. “È stato un incontro molto positivo – ha fatto sapere Calenda – siamo entrati nel merito del provvedimento e abbiamo scorso le nostre proposte: ci sono cose su cui noi assolutamente non siamo d’accordo ma su alcune abbiamo trovato un’apertura”.

Le richieste di Calenda

In merito alle richieste portati avanti da Calenda nell’incontro con Meloni, il leader di Azione e rappresentante del Terzo Polo ha rimarcato di aver discusso di un’estensione di impresa 4.0, di un tetto al costo del gas al posto dei crediti di imposta, ma anche di un aumento degli stipendi dei sanitari. “Abbiamo anche detto che va ripristinata Italia sicura – ha fatto sapere Calenda – e fatto un’analisi della situazione del Pnrr, e chiesto di riproporre il Reddito di cittadinanza come Rei. Se noi, invece di sabotare Meloni, contribuisssimo a fare la manovra, forse sarebbe un Paese normale. Invece continuiamo a essere un Paese machiavellico di cui non ci capisce niente”.