Live

Guida Michelin 2022, ristoranti stellati: dove si trovano e chi sono gli chef

Guida Michelin 2022, nuovi ristoranti stellati e tanti chef a contendersi le ambite stelle più importanti nell'ambito della ristorazione.

Guida Michelin 2022, nuovi ristoranti stellati: il 23 novembre alle 17:30 in diretta streaming dalla Franciacorta saranno svelati i nuovi ristoranti premiati con la stellina d’oro nella 67esima edizione della Rossa.

Guida Michelin 2022, nuovi ristoranti stellati

La Guida Michelin è pronta a svelare i promossi e bocciati dell’edizione 2022. La cerimonia si terrà in diretta streaming dal Relais Franciacorta di Corte Franca (Brescia), a partire dalle ore 17:30 il 23 novembre.

Le stelle identificano le ottime tavole insieme agli chef, vennero introdotti nel 1926, ma è solo nel 1936 che la classificazione con le stelle diventa la norma e assume un senso preciso. In Italia arrivò nel 1957 e da allora è un riferimento anche nel nostro Paese.

Guida Michelin 2022, ristoranti: dove si trovano

Nell’attesa di rivelare le nuove stelle, è stato assegnato a maggio scorso il Premio Michelin donna. Cinquantatré anni, un ristorante nella campagna piacentina — «La Palta» a Bilegno, frazione di Borgonovo Val Tidone, cento abitanti scarsi — che da tabaccheria è diventato stellato, un tocco geniale e confortevole insieme. La vincitrice del premio Michelin Chef Donna 2021 sponsorizzato da Veuve Clicquot è Isa Mazzocchi, da tanti anni voce forte dell’alta ristorazione italiana. Gli ispettori della Michelin l’hanno premiata con una motivazione ben precisa, sottolineando «il fortissimo legame con il suo territorio che promuove attraverso i suoi piatti per farne emergere le peculiarità. La cucina, nella quale investe tutte le sue energie, la sua tenacia e l’apprendimento continuo, le permettono di spaziare tra passato, presente e futuro, per portare l’ospite in una dimensione di esperienza senza tempo, fatta di tradizione e innovazione. Il ristorante prende il nome da quella che, in dialetto piacentino, era la tabaccheria del paese e che un tempo operava proprio nei locali dell’attuale ristorante».

La Rossa ha già svelato anche le novità fra le insegne che offrono qualità da Michelin a prezzi contenuti. Sono i ristoranti Bib Gourmand, indirizzi consigliati dalla Rossa in cui provare un’esperienza gastronomica piacevole spendendo meno di 35 euro per un pasto completo.

Nell’edizione 2022 della guida sono 255 i locali che si sono guadagnati il simbolo del Bib Gourmand, vale a dire la faccia sorridente del paffuto Omino Michelin che si lecca i baffi. Di questi, venti sono new entry sparse per tutta Italia: quattro novità si trovano a Roma, che si aggiudica così il primato di città con più ristoranti Bib Gourmand. La regione con il maggior numero di indirizzi a meno di 35 euro consigliati è invece l’Emilia-Romagna, che ne conta ben trentacinque.

Chi sono gli chef

La cerimonia di presentazione della Guida Michelin Italia 2022 ed il successivo party, che vedrà la presenza di numerosi chef stellati e di Federica Pellegrini, Brand Ambassador Michelin.

La guida Michelin premia il ristorante nel suo insieme, quindi è scorretto parlare di “chef stellato” perché ad essere stellati sono i locali, e non i singoli interpreti. Tant’è vero che quando uno chef lascia il ristorante, non è detto che il locale perda le stelle, e di sicuro lo chef non le porta con sé nella nuova insegna.

Alla vigilia, vengono fatti alcuni pronostici per coloro che si contendono la loro prima stella:

  • Bianca sul Lago – Chef Emanuele Petrosino (La nostra cena dell’anno, talento cristallino)
  • Semola Fina – Chef Manuel Merlo (Giovani e affamati)
  • La Gallina – Chef Thomas Papa (Una famiglia, una certezza, una casa, la migliore cucina di campagna)
  • RC Resort – Chef Roberto Conti (Talento, materie prime, tecnica e qualità senza compromessi)
  • La Speranzina – Chef Fabrizio Molteni  (Concentrazione, tecnica, attenzione)
  • Dalla Gioconda – Chef Davide Di Fabio (Passione e umiltà inarrivabili)
  • Ristorante Al Malò – Chef Mauro Zacchetti   (Idee, stile, fame e coraggio)
  • Ristorante BOLLE – Chef Marco Stagi   (Applicazione, cifra tecnica, focus e determinazione)
  • SENSO Lake Garda @ EALA – Chef Alfio ghezzi   (Lavoro, impegno, passione, cortesia e tanta umiltà)
  • Ristorante OPERA – Chef Stefano Sforza (Stile e mestiere)
  • Antica Osteria Magenes – Chef Dario Guidi (Un percorso che arriva da lontano, una VERA osteria stellata)
  • Ristorante Dina – Chef Alberto Gipponi (Genio assoluto, profondo, efficace e sintonizzato)
  • Ristorante 28 Posti – Chef Marco Ambrosino  (Il cuore, il lavoro, la passione… nel piatto)
  • Wicky’s – Chef Wicky Pryian  (Il Giappone in Italia, Il migliore di TUTTI senza discussioni, cuore ed emozioni VERE)
  • Ristorante Daniel – Chef Daniel Canzian (Un uomo, un cuoco, una bella persona)
  • Ristorante [bu:r] – Chef Eugenio Boer  (Contaminazioni, mestiere, efficienza)
  • Gaudio – Chef Diego Papa  (Un cuoco con una vita passata in cucina)
  • Il Marin – Chef Marco Visciola (La migliore Liguria nel piatto)
  • A Spurcacciun-a – Chef Simone Perata  (Famiglia Tiranini genio e ospitalità)
  • L’Arcade – Chef Nikita Sergeev  (Ambizioso, efficace, programmato)
  • Crocifisso – Chef Marco Baglieri  (La Migliore Sicilia nel Piatto)