Grilli in polvere come alimento, via libera dell’Ue

Grillo in polvere come alimento, l'Unione Europea ha autorizzato l'immissione sul mercato di Acheta domesticus

L’Unione Europea ha autorizzato l’immissione sul mercato di Acheta domesticus, vale a dire il grillo domestico, in polvere parzialmente sgrassata come nuovo alimento.

Grilli in polvere come alimento, via libera dell’Ue

L’Unione Europea ha autorizzato l’immissione sul mercato di Acheta domesticus, vale a dire il grillo domestico, in polvere parzialmente sgrassata come nuovo alimento. Via libera, dunque, al commercio dei grilli in polvere che potranno entrare nel carrello della spesa e dunque nelle case degli italiani. E’ quanto prevede il Regolamento di esecuzione Ue 2023/5 della Commissione del 3 gennaio 2023, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale comunitaria.

Acheta domesticus: cosa sappiamo

Il grillo domestico o grillo del focolare (tecnicamente chiamato con il nome di Acheta domesticus) è un insetto ortottero appartenente alla famiglia Gryllidae, originario probabilmente dell’Asia sud-occidentale e importato in America nel XVIII secolo. Recentemente, è stato sempre più preso in considerazione anche come alimento idoneo al consumo umano come di grillo congelato, essiccato e in polvere, ossia macinato.

Gli habitat naturali del grillo domestico sono diversi: boschi, grotte, campi, sotto tronchi e rocce o sui lati delle strade; è possibile trovarlo anche all’interno di cumuli di legno, mattoni e pietre. In generale si situa soprattutto nelle zone umide o piene di erbacce. Essendo molto attratto dal calore, è indotto a vivere spesso nelle immediate vicinanze degli umani.

È già allevato e venduto negli Stati Uniti, in Canada, in Cina, Giappone e in Thailandia.