Graziella Pagano, chi era: causa morte, vita privata e carriera dell’ex senatrice

Chi era Graziella Pagano: causa morte, carriera e vita privata dell'ex senatrice napoletana. Il messaggio d'addio: "La mia battaglia finisce qui".

Chi era Graziella Pagano, ex senatrice e candidata del Terzo Polo: causa morte, vita privata e carriera. Consigliera comunale a Napoli in Senato dal 1992 al 2006, è scomparsa all’età di 77 anni. Si deve a lei la prima bozza della legge sui DICO.

Chi era Graziella Pagano: causa morte, carriera, vita privata dell’ex senatrice

Maria Grazia Pagano, detta Graziella, nota politica napoletana, è morta il 17 settembre 2022 all’età di 77 anni.

L’ex senatrice, candidata alle elezioni politiche 2022 con il Terzo Polo, si è spenta dopo aver lottato per lungo tempo contro un cancro. L’annuncio arriva dal figlio, il giornalista Lorenzo Crea, membro dello staff del Sindaco di Napoli. I funerali sono previsti per martedì 20 settembre, a partire dalle ore 17, presso la Basilica Santuario del Carmine Maggiore.

Il commovente messaggio d’addio su Facebook: “La mia battaglia finisce qui”

Prima della sua scomparsa, Graziella Pagano ha lasciato un commovente messaggio sulla sua pagina Facebook, dove raccontava la sua attività politica e la sua lotta contro la malattia. Cari Amici, Cari Compagni la mia battaglia finisce qui.” –annuncia l’ex senatrice- “Prima di “passare dall’altra parte”, vi lascio un grande abbraccio e un ringraziamento sincero.

In questi anni non mi avete mai fatto sentire sola e ho sempre sentito forte il vostro affetto e la vostra vicinanza. Purtroppo la mia malattia ha avuto la meglio: ma ho combattuto con vigore fino alla fine. E me ne sto andando con la mia dignità, non consentendole di trasformarmi in quella che non sono”.

Non voglio sapervi tristi, non voglio sentirvi smarriti.” –prosegue la Pagano- “Andate avanti come se nulla fosse successo, continuate a fare quello che stavate facendo.

Interrompete la campagna elettorale solo per venire al mio funerale, se vi va. Io vi lascio così, orgogliosa e fiera di avervi avuto ancora una volta al mio fianco. Di essere stata parte di una storia meravigliosa fatta di impegno civile collettivo, di sfide appassionate, di politica nobile mai disponibile all’accattonaggio ma sempre rigorosa e con le mani pulite. Il 25 Settembre sarò in Paradiso (se mi vorranno), il mio seggio scatterà lì con buona pace dei miei avversari interni ed esterni.

Voi però non fate scherzi, continuate a lavorare anche perché da lassù vi posso controllare più facilmente. Il mio tempo in terra è scaduto, vi mando un ultimo bacio. Arrivederci, La Leonessa.

La carriera politica di Graziella Pagano: il lavoro in Senato e la legge sui DICO

Nata a Napoli il 5 Novembre 1945, Graziella Pagano insegna storia e filosofia fino al 1987, quando fa i suoi primi passi nel mondo della politica come consigliere comunale a Napoli. Nel 1992 approda in Senato, tra le fila del Partito Democratico di Sinistra. Viene confermata senatrice per quattro legislature, fino al 2006.  Dopo la sua adesione al Partito Democratico nel 2007, viene eletta europarlamentare dal 2008 al 2009.

Nel corso della sua carriera politica, si fa portavoce di importanti battaglie sociali, firmando leggi contro la violenza sulle donne e a favore dell’autonomia scolastica. È l’autrice della prima bozza della legge sui DICO, i Diritti e doveri delle persone stabilmente Conviventi, che sarà poi la base della legge sulle unioni civili. Negli anni recenti Pagano aveva lasciato il PD, seguendo Matteo Renzi in Italia Viva, partito del quale diventa coordinatrice per la città di Napoli.

Nel 2022 si candida alla Camera per il Terzo Polo,  in lista nel collegio plurinominale di Napoli alle spalle di Ettore Rosato, presidente nazionale del partito.