GP Monaco F1: storia, curiosità, lunghezza del percorso, 1° edizione, record

Storia del GP di Monaco F1, uno dei più attesi dagli appassionati per la sua spettacolarità e il suo prestigio

Il Gran Premio di Monaco di Formula 1, conosciuto anche come Gran Premio di Montecarlo, è uno dei più amati dagli appassionati di Formula 1. Si tratta, infatti, del più celebre tracciato urbano della Formula 1, fra i più prestigiosi al mondo. 

GP Monaco F1: storia e prima edizione

La storia del GP Monaco in F1 ha inizio il 14 aprile 1929 quando si disputò la prima edizione sotto l’impulso di Antony Noghès fondatore dello Automobile Club de Monaco (ACM).

Nonostante questa primo evento si svolse nel 1929, però, la prima gara nel GP Monaco F1 valida per il campionato del mondo è datata 21 maggio 1950. Forse anche da quel momento in poi, per una sorta di tradizione, il Gp di Monaco viene sempre disputato nell’ultimo weekend di maggio. 

Lunghezza del percorso e curiosità

La lunghezza di questo tracciato, in totale, è di 3,337 km che i piloti percorrono per 78 volte (per un totale di 260 km).

Questa lunghezza complessiva (260 km) costituisce, però, un unicum nella Formula 1. Questo perchè il Gran Premio di Monaco gode tipicamente di alcune deroghe ad hoc rispetto ai regolamenti della Formula 1, una delle quali è proprio la lunghezza del percorso. Il minimo standard di chilometri percorsi da un pilota in un Gran Premio, infatti, è di almeno 305 chilometri mentre nel caso di Monaco ci si ferma a 260. Il circuito è molto conosciuto per le molte curve presenti, che garantiscono particolare spettacolarità alla gara.

Superare è quasi impossibile, motivo per cui ad emergere nei sorpassi spettacolari è proprio il talento del pilota. Particolarmente importante, proprio per questa ragione, è l’ordine di avvio e la partenza. 

Fino al 2021 era tradizione che l’evento partisse (anche questa era un’eccezione) con le prove libere al giovedì anziché al venerdì, norma che è stata cambiata a partire dal Gp di Monaco del 2022.

Altre curiosità di questo GP è che Charles Leclerc è proprio un pilota monegasco e che la consegna dei trofei precede l’esecuzione degli inni nazionali.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Charles Leclerc (@charles_leclerc)

Record

Per quanto riguarda i numerosi record su questa pista, è opportuno citare il fatto che il record di vittorie su questo circuito appartiene ancora all’indimenticato pilota Ayrton Senna. Il pilota brasiliano, ribattezzato per i suoi successi nel Principato “Il Re di Monte Carlo”, appartiene anche il record di cinque Pole Position e di otto podi.

La casa costruttrice più vincente è la McLaren con 15 vittorie. 

Nel 1981 Gilles Villeneuve fu il primo pilota a portare alla vittoria sul circuito monegasco una vettura con motore turbocompresso (la Ferrari 126 CK) mentre nel 1994 Michael Schumacher, alla guida della Benetton Ford B194, fu il primo pilota ad abbattere la media dei 150 km/h in questa pista.