Genova, lavoratori Ansaldo bloccano accesso all’autostrada

Genova, i lavoratori Ansaldo bloccano l'accesso all'autostrada per protesta, al fine di chiedere il salvataggio dello stabilimento

A Genova i lavoratori di Ansaldo Energia bloccano il traffico alle rampe d’accesso del casello di Genova Ovest per protesta. Il motivo della protesta? Spingere Cassa depositi e prestiti ad un impegno formale che “riconosca l’importanza strategica dell’azienda, e le intenzioni di ricapitalizzazione urgente”.
Attualmente si registrano chilometri di coda in A10 in direzione Genova a partire da Genova Pegli e 2 km di coda inA7 verso Genova.

Genova, lavoratori Ansaldo bloccano accesso all’autostrada

I lavoratori Ansaldo bloccano l’accesso all’autostrada per protesta, al fine di chiedere salvare lo stabilimento genovese dalla crisi esplosa a fine agosto. Al momento il traffico è bloccato nel quartiere di Sampierdarena, raggiunto dai lavoratori in corteo, così come nella sopraelevata di Genova. I lavoratori di Ansaldo Energia, che chiedono un impegno formale per la ricapitalizzazione dell’azienda, vorrebbero rimanere in presidio fino a che non ci sarà notizia di un impegno formale da parte di Cassa depositi e prestiti. 

Sindacati e lavoratori preoccupati

La preoccupazione dei sindacati, in caso di salvataggio dell’azienda, è che in cambio di una ricapitalizzazione Cassa Depositi e Prestiti possa chiedere una riorganizzazione del lavoro con tagli pesanti dell’occupazione. 
I dipendenti di Ansaldo Energie hanno bloccato anche via Cantore, l’arteria centrale della delegazione di Sampierdarena, ed in tutta la città il traffico è andato in tilt.