Francia, incendi nella regione della Gironda: a fuoco più di mille ettari di vegetazione e persone evacuate

Francia, incendi mettono ancora una volta in ginocchio il Paese con ettari di vegetazione che vanno a fuoco.

Francia, incendi ancora una volta bruciano vegetazione e creano disagi ai cittadini. Nella giornata di lunedì 13 settembre, nuove fiamme sono divampate nel sud del Paese e in particolare nella regione della Gironda. Caldo e vento rimangono le cause principali dei nuovi roghi.

Francia, incendi nella regione della Gironda

La Francia non trova pace e nuovi incendi sono divampati nelle ultime ore a sud del Paese, in particolare nella regione della Gironda.

Le fiamme sono scoppiate nella giornata di lunedì 12 settembre e sono stati necessari due Canadair, oltre che elicotteri. La causa principale è da riscontrare ancora nelle alte temperature che hanno raggiunto i 39°, un record per il mese di settembre. L’agenzia meteorologica francese Meteo France ha annunciato lunedì di aver registrato temperature record per il mese di settembre, soprattutto nel sud-ovest del Paese, a causa di un’ondata di caldo in aumento dal Marocco.

Addirittura, La stazione di Begaar, a metà strada tra le città di Dax e Mont de Marsaan, ha fatto registrare un picco di 40,7°C.

A fuoco più di mille ettari di vegetazione e persone evacuate

Gli incendi delle ultime ore hanno distrutto 1300 ettari di boschi nella zona di Saumos, nel Parco Regionale Naturale Medoc, vicino alle località balneari di Bordeaux e Lacanau, costringendo all’evacuazione più di 500 persone.

Quattro abitazioni sono andate in fiamme e ha richiesto l’intervento di più di 300 vigili del fuoco.

 

 

 

LEGGI ANCHE: Laura Pausini non canta Bella Ciao: la cantante si rifiuta di intonarla in una tv spagnola