Fiorello sul decreto anti-rave e sullo stretto di Messina ironizza: le parole del comico

Fiorello ha ironizzato sul decreto anti rave e sul ponte nelle stretto da Sicilia e Calabria. Le sue parole nelle dirette Instagram.

Fiorello ha ironizzato sul decreto anti rave e sulla possibilità di fare il ponte nelle stretto tra Calabria e Sicilia. Il comico sarà presto in tv ma intanto la mattina delizia i suoi fan con dirette su Instagram in cui affronta con ironia temi di attualità e politica.

Fiorello sul decreto anti-rave e sullo stretto di Messina ironizza

Rosario Fiorello si avvia verso il  ritorno in tv, dal 7 novembre su RaiPlay e dal 5 dicembre su Rai2 con ‘Viva Rai2’.

Intanto, nelle sue rassegne mattutine su Instagram affronta con delle dirette temi di attualità e non può mancare la politica. Sono diventate virale alcune sue dichiarazioni ironiche sul tema del decreto anti rave e sul ponte nello stretto tra Calabria e Sicilia.

Le parole del comico

Sul possibile decreto anti rave, il comico siciliano ha dichiarato: “Fermate le riunioni di condominio, quelle sì che sono pericolose”. “Anche noi siamo passibili di denuncia, siamo una decina”, ironizza parlando con gli amici del bar.

Dovete essere chiari: chi scrive che lo stop riguarda solo i rave, chi ipotizza che non ci si possa più radunare in assemblea”. E chiude: “Con tutti i problemi che abbiamo, il gas, l’elettricità, le pensioni…”.

Da buon siciliano, non può ignorare la proposta di Matteo Salvini di voler far il ponte dello stretto. “Prima di fare il ponte – ha detto Fiorello – facciamo le strade della Sicilia, facciamo il binario doppio della ferrovia.

Che sulla Catania-Palermo si vanno ad allenare i motociclisti della Parigi-Dakar”.

 

 

LEGGI ANCHE: Santaché, azienda Visibilia nei guai: la ministra indagata per bancarotta e falso in bilancio ma lei smentisce