Live

Eredità di Maradona: che fine ha fatto?

Eredità di Maradona divide la famiglia del campione argentino. Cause ed avvocati decideranno la distribuzione delle sue ricchezze

Eredità di Maradona: ci sono i ricordi delle prodezze calcistiche di Maradona come lascito prezioso per gli appassionati di calcio. Poi c’è un lascito economico che per i 5 figli sarà molto più importante rispetto al genio e talento calcistico che è stato Diego Armando Maradona.

Eredità di Maradona

L’eredità di Maradona è molto variegata: si va dai beni immobili, soldi a partecipazioni azionarie, auto, gioielli e cimeli ed è entrato nelle stime dell’asse ereditario, ciò che è fonte tuttora di soldi nonostante l’ex campione argentino sia morto ed è al centro di contenziosi legali, ciò che finirà all’incanto e servirà anche a estinguere qualche debito e spesa.

Oltre a vetture di lusso, case e appartamenti c’è di tutto e di più nella lista delle ricchezze di Maradona: perfino una caffettiera, un massaggiatore per collo e spalle, un umidificatore per sigari, un set di stoviglie e un paio di televisori, scacchi, guantoni da boxe, racchette da tennis, una chitarra, cappellini, scarpe e stivali, palloni e alcune magliette da calcio (tra le quali quelle del Napoli). Oggetti molto comuni che in parte sono stati già messi all’asta assieme ad altri più importanti (tra cui due Bmw, un pickup Mercedes, la lettera di Fidel Castro e l’abitazione regalata da Diego Maradona ai genitori) con un criterio ben preciso: differenziare i beni che generano spese e non hanno valore affettivo, conservare il resto in un deposito da trasformare eventualmente in museo.

L’asta del 19 dicembre

Ci sarà un’asta in programma il 19 dicembre con case, auto, effetti personali che furono di Maradona per pagare le spese, nulla andrà ai figli fino a quando non verrà determinato quanti sono in realtà. Ci sono anche altre cause pendenti a cominciare dalla disputa per il brand commerciale “Diego Maradona”, da una parte Dalma e Gianinna e dall’altra tre sorelle del padre (Cali, Kitty e Ana) rappresentate da Matias Morla, che fu avvocato del Diez e che ha anche un secondo giudizio sempre contro le figlie di Diego e Claudia Villafañe.

LEGGI ANCHE: I figli di Maradona chi sono e cosa fanno oggi dopo la sua morte