Donna uccisa in Calabria: trovata senza vita in casa

Donna uccisa in Calabria: ennesimo femminicidio in Italia nel giorno della festa della donna. Succede in un paesino ai danni di una 60enne

Donna uccisa in Calabria: in un piccolo paesino, nel giorno della festa della donna, l’ennesimo femminicidio in Italia. Trovata in casa senza vita, i carabinieri indagano sull’accaduto.

Donna uccisa in Calabria: cos’è successo

In Calabria, a Cutro, nella frazione “San Leonardo” una donna di 60 anni, Vincenzina Ribecco é stata uccisa con un colpo di pistola nella sua abitazione a Cutro.

Il cadavere presentava un colpo di arma di fuoco al petto.

A trovare il corpo senza vita é stato il figlio della donna, il cui cadavere era riverso sul pavimento. Immediatamente è stato chiamato il 118, ma all’arrivo dei sanitari la donna era già prima di vita. Sgomento nel piccolo paesino calabrese.

La donna lavorava d’estate come inserviente in un villaggio turistico di San Leonardo di Cutro. Era sposata ed aveva due figli che però non vivevano con lei.

Trovata senza vita in casa: indagano i carabinieri

Successivamente all’arrivo del 118, sono giunti sul posto anche i carabinieri. Le indagini sull’omicidio sono dirette dalla Procura della Repubblica di Crotone.

La donna, secondo le prime informazioni, era separata da tempo dal marito: l’uomo sarebbe in caserma per essere ascoltato dai carabinieri. In paese sono tutti senza parole, perché proprio nel giorno della festa della donna, c’è stato il terribile omicidio. Secondo quanto riporta Ansa, l’uomo viene ascoltato dai militari come persona informata sui fatti e non c’è alcuna contestazione a suo carico in relazione all’omicidio dell’ex moglie.

I carabinieri, nell’ambito delle indagini, stanno sentendo anche alcuni familiari della vittima per cercare di avere il quadro completo della situazione e trovare quanto prima la strada possibile per risolvere il caso di femminicidio.