Dazn, Paolo Bonolis e Fiorello prendono in giro l’emittente in un collegamento con Sky

Dazn, Paolo Bonolis e Fiorello sono stati i protagonista di una vicenda ironica e polemica contro l'emittente streaming.

Dazn, Paolo Bonolis e Fiorello sono stati protagonista di una polemica ironica contro l’emittente. Nella prima giornata di Serie A ci sono state diverse proteste per le continue interruzioni e disservizi durante alcune partite.

Dazn, Paolo Bonolis e Fiorello prendono in giro l’emittente

Dopo le polemiche delle continue interruzioni e disservizi di Dazn nella prima giornata del Campionato di calcio di Serie A, ecco che si ritorna sul tema in mono ironico.

Protagonisti di questa vicenda sono stati il conduttore Paolo Bonolis e Fiorello.

Martedì 16 agosto, i due sono intervenuti in collegamento nel programma di Sky Sport 24 “Campo aperto calciomercato”. I due personaggi televisivi stavano giocando a tennis al Forte Village in Sardegna. È stato Paolo Bonolis a dare il via alla gag, dicendo a Fiorello: “Se fosse DAZN…”. Fiorello non se l’è lasciato ripetere due volte e ha finto di bloccarsi davanti allo schermo così come Bonolis.

Il video su Twitter in un collegamento con Sky

Il conduttore Leo Di Bello ha provato ad evitare che la polemica ironica continuasse: “Fate i bravi, ragazzi. Fate i bravi, fate i bravi”. Fiorello e Paolo Bonolis, tuttavia, hanno fatto orecchie da mercante e hanno continuato a fingere di bloccarsi, riprendendo poi a parlare velocemente e, infine, rallentando ancora una volta. Paolo Bonolis ha anche messo una mano davanti alla telecamera, dicendo con voce meccanica: “Il collegamento è stato interrotto”.

I due hanno continuato così per tutta l’intervista, mentre Leo Di Bello tentava di gestire la discussione invano: “No dai ragazzi”.

 

 

LEGGI ANCHE: Albino Ruberti, chi è il capo di gabinetto di Gualtieri finito nella bufera a causa di un video. Chieste le dimissioni