Davide Donadei, cosa ha fatto suo padre e perché è stato arrestato

Cosa ha fatto il padre di Davide Donadei, perché è stato arrestato? Il gieffino ha parlato della sua difficile vita familiare.

Cosa ha fatto il padre di Davide Donadei, perché è stato arrestato? In un commosso racconto al Grande Fratello Vip 7, l’ex tronista ha condiviso una fase drammatica della sua vita familiare: “Ci ha abbandonati. Abbiamo subito le conseguenze di qualcosa non voluto da noi”.

Cosa ha fatto il padre di Davide Donadei: perché è stato arrestato?

L’ultima puntata del Grande Fratello Vip 7 ha visto protagonista Davide Donadei, che ha raccontato alcuni dei lati più dolorosi ed emozionanti della sua infanzia e del rapporto con la sua famiglia. L’ex tronista, oggi ristoratore, ha parlato dall’enorme vuoto lasciato da suo padre. L’uomo lascia la famiglia quando Davide è ancora piccolissimo: “Mio padre è andato via di casa quando avevo quattro anni. Non ha continuato a fare il padre”.

Nonostante la sua assenza, le sue scelte di vita hanno comunque avuto gravi conseguenze sulla vita dei suoi figli. Il salentino ha infatti spiegato le ripercussioni dell’arresto del padre, avvenuto quando aveva solo 12 anni“È come se noi avessimo subito le conseguenza di qualcosa non voluto da noi”. Cosa aveva fatto? L’uomo fu arrestato e poi condannato per associazione a delinquere di stampo mafioso. Al momento è un pentito e collaboratore di giustizia.

Il peso dei crimini del padre: “Il mio cognome è un campanello d’allarme”

Davide Donadei aveva già parlato del peso delle azioni di suo padre durante la sua esperienza ad Uomini & Donne. L’ex tronista spiegò quanto i suoi crimini e il suo ormai famigerato cognome abbiano influenzato le persone attorno a lui: “Da noi ci sono molti pregiudizi e per mio padre che ha avuto dei problemi con la giustizia, non ho mai conosciuto il papà delle ragazze che frequentavo. Spesso le chiudevano in casa per non farmi uscire con loro. È stata dura ma sono comunque un bravo ragazzo che ha sempre lavorato. Il mio cognome giù da noi è un campanello d’allarme, ma se mi conoscessero bene non avrebbero dubbi su di me. Mio padre ha avuto un po’ di problemi con le Forze dell’Ordine. Questo ha fatto sì che la mia immagine, a tredici, quattordici anni venisse sporcata un po’. Quando sono cresciuto ho dimostrato di essere una persona onestissima e tranquillissima”.

L’amore per la mamma: “Si è annullata per noi, voglio darle una bella vita”

Donadei si è poi commosso parlando del rapporto con sua madre, la vera roccia su cui si è retta la sua famiglia. Il gieffino l’ha definita l’eroe della sua vita e ha parlato di lei con grande affetto, senza riuscire a trattenere le lacrime. Ha completamente annullato lei per noi.” –spiega Davide- “Se non fosse stato così io e mio fratello non saremmo cresciuti come abbiamo fatto”. 

La sua infanzia è stata piena di momenti difficili, nonostante i tanti sacrifici della mamma: “Purtroppo a volte non c’era neanche un regalo di compleanno, di buon Natale e un buon anno. Avevo 6 anni, mio fratello 8. Ci trovavamo a stare a casa da soli dalle 3 di pomeriggio alle 9 di sera”. Ora, con un’attività di successo nelle sue mani, Davide Donadei guarda al futuro con più ottimismo. “Voglio essere il supereroe della mia famiglia” –spiega determinato l’ex tronista- Desidero far passare una bella vita a mia madre. Questo è il mio primo obiettivo“.