Live

Cucinare al vapore nella lavastoviglie? Un nuovo modo per risparmiare

Si può cucinare al vapore nella lavastoviglie? La risposta è sì. Si risparmia tempo ed energia elettrica, riducendo pure l'impatto ambientale.

Si può cucinare nella lavastoviglie? La risposta è sì: per risparmiare tempo ed energia. La tecnica è già diffusa in altri Paesi, ma in Italia è stata resa popolare dalla scrittrice Lia Casali. La lavastoviglie, mentre lava i piatti, cucinerà al vapore le pietanze, che, una volta terminato il ciclo dell’elettrodomestico, saranno pronte da mangiare. Ecco come fare. 

Cucinare nella lavastoviglie: ecco come si fa 

Cucinare nella lavastoviglie si può. Basta sfruttare il calore e il vapore prodotti dall’elettrodomestico in funzione per cucinare delle gustose pietanze. In questo modo si risparmierà tempo, ma anche energia elettrica. Ne parla nel dettaglio Lisa Casati, nel suo libro Cucinare in lavastoviglie. Gusto, sostenibilità e risparmio con un metodo rivoluzionario”. 

Ecco come si fa. Bisogna soltanto collocare in un vasetto di vetro ben pulito o in un sacchetto per il sottovuoto ciò che si intende cucinare – verdure, carni, pesce – e posizionare il sacchetto o il vasetto all’interno della lavastoviglie prima di avviarla per il lavaggio.

In lavastoviglie è consigliabile non preparare pasta, riso o altri cibi che necessitano di cottura intensa, ma limitarsi alle verdure e alle altre pietanze che vanno bene al vapore. Scegliendo un programma eco, e una temperatura tra i 50 e i 60° si potranno lavare i piatti, e cucinare i pasti consumando al massimo 1,5 kWh. Si tratta di uno stratagemma innovativo ed ecologico. E se ogni consumatore mettesse la lavastoviglie in funzione solo se a pieno carico, utilizzando detergenti vegetali, allora si ridurrebbe anche di molto l’impatto ambientale. 

Il procedimento passo passo

Tagliare e lavare gli ingredienti, riporli in un vasetto di vetro a chiusura ermetica o in un sacchetto per il sottovuoto. Collocare il vasetto nel cestello della lavastoviglie, posizionandolo in modo che non si muova una volta avviato il lavaggio. Poi programmare il lavaggio con temperatura a 60° e aspettare che l’elettrodomestico porti a termine il suo compito. A quel punto il pasto sarà pronto, e le stoviglie pulite!