Covid, Oms torna a raccomandare le mascherine al chiuso

Contro il Covid, l'Oms torna a raccomandare le mascherine al chiuso e nei luoghi affollati, specie dopo la diffusione in Usa di Kraken

Contro il Covid, l’Oms torna a raccomandare le mascherine al chiuso e nei luoghi affollati, specie dopo la diffusione in Usa della nuova variante Kraken attesa anche in Europa.

Covid, Oms torna a raccomandare le mascherine al chiuso

L’organizzazione mondiale della Sanità torna a raccomandare contro il Covid l’uso delle mascherine che, secondo l’ente, “continuano ad essere uno strumento chiave contro il Covid-19”. In particolare, secondo quanto ribadito dall’Oms nelle ultime linee guida, le mascherin sono consigliate a seguito di una recente esposizione a Covid, quando qualcuno ha o sospetta di avere Covid, se si è ad alto rischio di Covid grave e per chiunque si trovi in uno spazio affollato, chiuso o scarsamente ventilato. L’uso, inoltre, è raccomandato indipendentemente dalla situazione epidemiologica locale, data l’attuale diffusione del Covid a livello globale.

Isolamento, le nuove linee guida

L’Oms inoltre, sempre nelle linee guida, consiglia che un paziente Covid “possa essere dimesso dall’isolamento in anticipo se risulta negativo a un test antigenico rapido”. Senza test, per i pazienti con sintomi, le nuove linee guida dell’Oms suggeriscono 10 giorni di isolamento dalla data di insorgenza dei sintomi. In precedenza, l’Oms consigliava ai pazienti di essere dimessi 10 giorni dopo l’insorgenza dei sintomi, più almeno altri tre giorni da quando i loro sintomi si erano risolti. Inoltre, per coloro che risultano positivi al Covid ma non presentano alcun segno o sintomo, l’Oms suggerisce ora 5 giorni di isolamento in assenza di test, rispetto ai 10 giorni precedenti.