Live

Cos’è l’angiosarcoma che ha ucciso Virgil Abloh, star di Louis Vuitton

Cos’è l’angiosarcoma, la rara malattia che ha colpito lo stilista e fondatore di Louis Vuitton. Il mondo della moda è in lutto.

Cos’è l’angiosarcoma, la malattia rara che ha colpito il direttore creativo e star di Louis Vuitton, Virgil Abloh, morto solo a 41 anni. Il mondo della moda è in lutto.

Cos’è l’angiosarcoma

L’angiosarcoma è un tipo di cancro che si sviluppa dalle cellule endoteliali normalmente presenti all’interno dei vasi sanguigni. Fa parte di un gruppo di tumori chiamati sarcomi. I sarcomi sono tumori che si sviluppano dai tessuti mesenchimali che includono nervi, grasso, muscoli, vasi sanguigni, tendini, legamenti, ossa e cartilagine.

La maggior parte degli angiosarcomi si verifica negli adulti. Le sedi più comuni includono il cuoio capelluto, la pelle e i tessuti molli sottocutanei.

Esistono diversi fattori di rischio che possono aumentare la possibilità di una persona di sviluppare angiosarcoma. Il primo è l’esposizione cronica al sole, motivo per cui gli angiosarcomi si sviluppano spesso nella pelle. Il secondo è il linfedema cronico, che è gonfiore dei tessuti che può svilupparsi dopo la rimozione di linfonodi.

Infine, alcuni angiosarcomi si sviluppano in un’area che è stata precedentemente trattata con radioterapia.

La malattia rara ha colpito Virgil Abloh

La rara orma di cancro, l’angiosarcoma cardiaco ha colpito Virgil Abloh il fondatore del marchio Off White e direttore creativo di Louis Vuitton. Aveva 41 anni, e dal 2018 era il direttore artistico della linea uomo di Louis Vuitton oltre che l’amministratore delegato di Off-White, che aveva fondato nel 2013.

 “Tutto quello che faccio, lo faccio per il me stesso 17enne”, diceva».

«Siamo devastati dal dover annunciare la morte di Virgildevotissimo padre, marito, figlio, fratello, e amico», si legge sulla pagina Instagram dello stilista. Mentre sulla sua pagina ufficiale di facebook si legge: “Off-WhiteTM, New Guards Group e Farfetch sono devastati nel condividere la notizia della scomparsa di Virgil Abloh domenica 28 novembre. Davide De Giglio e Andrea Grilli “Virgil era un genio, un visionario ma soprattutto era di famiglia.

Non ci sono parole per descrivere la perdita che la sua scomparsa lascia nelle nostre vite. La sua leggenda, il suo amore e il suo spirito rimarranno con noi per sempre. Grazie per averci cambiato la vita, Virgil. Riposa in potere, fratello.I nostri pensieri vanno a Shannon, Grey, Lowe e a tutta la famiglia Abloh”.

Abloh — che era nato nel 1980 a Chicago in una famiglia di origini ghanesi, ed era diventato amico personale di Kanye West studiando con lui all’Università del Wisconsin — lascia la moglie, Shannon, i figli Lowe e Grey, la sorella Edwina, i genitori Nee e Eunice, e «innumerevoli amici e colleghi», si legge ancora sulla pagina ufficiale di Abloh.

Abloh aveva lavorato nella street fashion di Chicago prima di entrare nella moda internazionale grazie ad uno stage presso Fendi nel 2009, al fianco di Kanye West. I due iniziano quindi una collaborazione artistica che avvierà la carriera di Abloh con la fondazione di Off-White. Il designer aveva poi curato la direzione artistica di diversi album di Jay-Z e West tra cui Watch the Throne, e proprio con questa collaborazione, nel 2011, aveva ottenuto una nomination ai Grammy per Best recording package.