Facts GSE: cos’è e di cosa si occupa il gestore dei servizi energetici

GSE: cos’è e di cosa si occupa il gestore dei servizi energetici

Cos’è il GSE? Quali sono i suoi valori e di cosa si occupa? In questa utile guida spieghiamo nel dettaglio cosa fa il Gestore dei Servizi Energetici, quali sono le sue attività, le performance e le sfide che si pone.

Come accennato, quando si parla di GSE ci si riferisce al Gestore dei Servizi Energetici. È una società per azioni italiana, controllata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, che svolge la sua attività in ambito energetico.

Identità e obiettivi del GSE

Il GSE ha come principale obiettivo la sostenibilità a livello ambientale e segue gli indirizzi strategici definiti dal Ministero della Transizione Ecologica. Due sono i pilastri che animano il Gestore dei Servizi Energetici: da una parte ci sono le fonti rinnovabili, dall’altra l’efficienza energetica. La missione è promuovere lo sviluppo sostenibile in Italia, attraverso l’energia che ci muove tutti.

Quali sono le attività del GSE

Le attività nelle quali è impegnato il Gestore dei Servizi Energetici riguardano tutte la promozione – anche attraverso agevolazioni fiscali – di comportamenti virtuosi e sostenibili, sia nel piccolo che nelle grandi aziende. Nel dettaglio si occupa di:

  • Fotovoltaico;
  • Rinnovabili elettriche;
  • Efficienza energetica;
  • Mercati energetici;
  • Servizi integrali integrati;
  • Rinnovabili per i trasporti.

Per quanto riguarda le energie rinnovabili, il GSE sostiene la produzione elettrica della quasi totalità degli impianti rinnovabili del nostro Paese. Inoltre la società incentiva interventi per l’incremento dell’efficienza energetica e per la produzione di energia termica. Non solo, grazie alla sua esperienza nel campo delle rinnovabili, il Gestore dei Servizi Energetici è impegnato nell’elaborazione di ricerche e studi di settore. In più, è vicino alla PA, sempre in un’ottica sostenibilità ed efficienza.

L’Italia è il mercato principale sul quale il GSE si muove, ma anche in contesto internazionale si spende per promuovere le iniziative di carattere globale, in un continuo e costante confronto con le istituzioni e gli operatori stranieri. Infine, ma non per importanza, il GSE svolge un ruolo di informazione al fine di incentivare comportamenti più responsabili.

Le attività del GSE si fondano su 5 principi principali, di seguito riassunti:

  • Qualità ed eccellenza del servizio. In pratica il Gestore dei Servizi Energetici assicura la massima qualità dei servizi erogati e nella gestione del suo operato.
  • Trasparenza. Tutti i cittadini hanno la possibilità di visionare, in un’ottica appunto di totale trasparenza, come vengono utilizzate le risorse pubbliche da parte del GSE.
  • Integrità e correttezza. Il lavoro svolto dal GSE sull’assegnazione degli incentivi alle rinnovabili segue le regole di integrità e correttezza.
  • Responsabilità verso la collettività. I temi trattati dal Gestore dei Servizi Energetici contribuiscono al bene della collettività, ed è su questo terreno di fiducia e rispetto che si basa tutto il suo operato.
  • Sostenibilità ambientale. Al fine di promuovere un futuro migliore, il GSE vede nella sostenibilità aziendale il sostantivo alla base di tutta la sua mission aziendale.

I risultati economico finanziari del GSE

Efficienza, efficacia ed economicità sono i tre principi che guidano gli obiettivi del Gestore dei Servizi Economici in termini di risultati economici. Gli ultimi dati a nostra disposizione fanno riferimento al 2019 e possiamo riassumerli come segue:

  • Utile netto – 8,1 milioni di euro;
  • Valore della produzione – 14 miliardi di euro;
  • Dividendi – 5 milioni di euro.

Sviluppo sostenibile per il GSE

Con la sua attività, il GSE si pone come punto di riferimento e attore principale per lo sviluppo sostenibile in Italia. Questo è inteso sia come valore per la collettività, sia come sistema Paese: tutti gli individui possono credere in un futuro migliore, in armonia con l’ambiente circostante e nel rispetto di quest’ultimo, grazie agli interventi della società, che vanno ad incidere sulla politica energetica del Paese.

Migliorare la qualità della vita nel presente e per le future generazioni è la visione del Gestore, al fine di realizzare gli obiettivi di efficientamento sottoscritti dall’Europa. In tal senso, infatti, il GSE mette in campo azioni concrete e iniziative efficaci per rispondere al bisogno di sostenibilità di cui il Pianeta ha bisogno.

L’impegno del GSE è quello di rendere la sostenibilità parte integrante della sua cultura aziendale, della strategia, delle operazioni quotidiane di business, e lo fa utilizzando come punto di riferimento i Dieci Principi del Global Compact e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite.

Agire responsabilmente, assumere un ruolo attivo, creare un contesto favorevole e valorizzare le risorse: attraverso questi asset, il GSE sostiene l’Agenda 2030 dell’ONU. I 17 obiettivi delle Nazioni Unite per la creazione di un mondo più sostenibile, nel quali il Gestore dei Servizi Energetici si riconosce, sono:

  • Sconfiggere la povertà;
  • Sconfiggere la fame;
  • Garantire una vita sana a tutti;
  • Diritto all’istruzione per tutti;
  • Parità di genere;
  • Accesso ai servizi igienico-sanitari per tutti;
  • Energia rinnovabile e accessibile;
  • Occupazione e crescita economica;
  • Promuovere l’innovazione e l’industrializzazione inclusiva e sostenibile;
  • Ridurre le disuguaglianze;
  • Creazione di città e comunità sostenibili;
  • Utilizzo responsabile delle risorse;
  • Lotta al cambiamento climatico;
  • Utilizzo sostenibile del mare;
  • Utilizzo sostenibile della terra;
  • Garantire pace e giustizia;
  • Rilanciare il partenariato globale per lo sviluppo sostenibile.

Per il raggiungimento di tali sfidanti obiettivi, l’attività del GSE si pone come fondamentale.

Più articoli dello stesso autore

Federica Pellegrini eletta nella commissione atleti del CIO: resterà in carica fino al 2028

Federica Pellegrini è stata eletta nella Commissione Atleti del CIO, insieme a Pau Gasol(cestista), Maja Wloszczowska (ciclismo), Yuki Ota (scherma). Un risultato di enorme prestigio per la Divina del nuoto. Sarà una delle voci degli Atleti, resterà in carica fino a Los Angeles 2028.

Olimpiadi, Lorenzo Zazzeri derubato appena rientrato da Tokyo

Lorenzo Zazzeri è stato derubato dei suoi ricordi olimpici ma non della medaglia d'argento vinta a Tokyo 2021. Tornato nella sua Firenze si era recato in piscina a festeggiare, nel frattempo qualcuno gli ha sottratto il borsone con i suoi ricordi dell'esperienza di Tokyo

Inter, Romelu Lukaku al Chelsea? Ecco quanto vale la sua vendita

I conti reali dietro alla cessione da parte dell'Inter di Romelu Lukaku al Chelsea e sulle necessità di fare cassa

Notizie Correlate

Federica Pellegrini eletta nella commissione atleti del CIO: resterà in carica fino al 2028

Federica Pellegrini è stata eletta nella Commissione Atleti del CIO, insieme a Pau Gasol(cestista), Maja Wloszczowska (ciclismo), Yuki Ota (scherma). Un risultato di enorme prestigio per la Divina del nuoto. Sarà una delle voci degli Atleti, resterà in carica fino a Los Angeles 2028.

Olimpiadi, Lorenzo Zazzeri derubato appena rientrato da Tokyo

Lorenzo Zazzeri è stato derubato dei suoi ricordi olimpici ma non della medaglia d'argento vinta a Tokyo 2021. Tornato nella sua Firenze si era recato in piscina a festeggiare, nel frattempo qualcuno gli ha sottratto il borsone con i suoi ricordi dell'esperienza di Tokyo