Cina, terremoto nella provincia di Sichuan: scossa di magnitudo 6.6

Terremoto in Cina, scossa di magnitudo 6.6 nella provincia di Sichuan. È la seconda così intensa in pochi mesi, dopo il sisma di giugno.

Cina, forte terremoto nel Sichuan. La scossa, di magnitudo 6.6, è stata avvertita alle ore 6.52, ora italiana. Tanta paura dopo la scossa dello scorso giugno, che ha ucciso quattro persone: “Tutto tremava piuttosto forte”.

Cina, terremoto di magnitudo 6.6 a Sichuan: epicentro a 45 km da Kangding

Un terremoto di magnitudo 6.6 ha scosso la provincia di Sichuan, nel sud-est della Cina. Secondo il rapporto di USGS, l’Istituto Geologico degli Stati Uniti, la scossa è avvenuta alle ore 12.52 ora locale, 6.52 ora italiana.

I sismologi americani hanno localizzato l’epicentro a circa 45 chilometri da Kangding, a 10 chilometri di profondità. Si registrano dati leggermente diversi dagli istituti di ricerca cinesi. Secondo il CENC, China Earthquake Networks Center, la magnitudo è stata un po’ più alta, al 6.8, con epicentro a 39 chilometri dal capoluogo della contea di Luding.

La provincia di Sichuan trema di nuovo: scossa avvertita anche a Chengdu

La scossa è stata avvertita anche nella città di Chengdu, capoluogo della provincia che da sola conta ben 21 milioni di abitanti.

“Tutto tremava piuttosto forte” ha dichiarato un abitante della città. La regione non è nuova a sismi ad alta intensità. Nel 2008 il Sichuan fu il teatro di un devastante terremoto di magnitudo 8, che uccise migliaia di persone nella contea di Wenchuan. Il sisma di stamattina è il secondo terremoto di magnitudo superiore al 6 che ha colpito la provincia di Sichuan in questi mesi. Il primo risale allo scorso giugno, quando una scossa di magnitudo 6.1 ha causato 4 decessi e decine di feriti.