Chi è Susanna Schlein, sorella di Elly del Pd a cui hanno bruciato l’auto

Susanna Schlein, sorella di Elly del Pd, è una diplomatica a cui hanno bruciato l'auto ad Atene. Ecco chi è e cosa è accaduto

Susanna Schlein, sorella di Elly del Pd, è una diplomatica a cui hanno bruciato l’auto. Ecco chi è e cosa è accaduto.

Chi è Susanna Schlein

Susanna Schlein, è una diplomatica italiana, sorella dell’esponente del Pd Elly in procinto di candidarsi come neo segretaria del Pd dopo l’era di Enrico Letta. La sorella di Elly, che ha 44 anni, è nello specifico, Primo Consigliere dell’Ambasciata italiana e la Grecia ha disposto una “vigilanza rafforzata” alle sedi delle autorità diplomatiche italiane. Nata a Lugano, in Svizzera, Susanna si è laureata in Relazioni internazionali a Scienze politiche all’università di Pavia nel 2003 vincendo il premio per la migliore laureata dell’anno. Poi un tirocinio a Strasburgo, alla rappresentanza permanente d’Italia presso il Consiglio d’Europa. Nell’autunno del 2003 vince il concorso diplomatico e subito dopo lavora come addetto all’Ufficio Ocse alla Farnesina.
Tra il 2017 e agosto 2021 è consigliere sociale e consolare a Berlino, infine vice capo missione ad Atene da settembre dello scorso anno, primo consigliere dell’ambasciata italiana in Grecia.

L’auto bruciata

In quanto diplomatica, è stata vittima di un fatto di cronaca che sta facendo molto discutere. È stata infatti data alle fiamme e fatta esplodere l’auto della diplomatica, sorella dell’esponente del Pd Elly. La premier Giorgia Meloni, saputo il fatto, ha subito espresso solidarietà mentre il ministro degli esteri Antonio Tajani nella capitale greca vedrà il primo ministro Mitsotakis. L’ipotesi è un attacco compiuto in segno di solidarietà per Cospito, detenuto a Sassari. La sorella dell’esponente del Pd ha visto quindi la propria automobile andare in fumo, la quale è andata completamente distrutta. La Farnesina ha condannato pesantemente il fatto, e nei pressi dell’auto è stata rinvenuta una bottiglia di motolov con la miccia semi-consumata. Susanna Schlein parrebbe, però,salva per miracolo” perchè per fortuna non è esplosa la molotov piazzata sotto la macchina vicina all’impianto del gas che è sotto la camera da letto della sua famiglia. Si potrebbe trattare di un attentato di origine anarchica come ce ne sono stati altri”, ha aggiunto.