Chi è Federica Cappelletti, moglie di Paolo Rossi: storia di un amore

Chi è Federica Cappelletti, giornalista e moglie del compianto Paolo Rossi. La storia del loro amore: "Mi ha chiesto di non dimenticare".

Chi è Federica Cappelletti? La moglie, ora vedova, di Paolo Rossi ricorda ancora la sua storia d’amore con il calciatore, morto il 9 Dicembre 2020: “Non voleva andarsene, mi ha chiesto di non dimenticare il nostro amore”.

Chi è Federica Cappelletti, giornalista e moglie del calciatore Paolo Rossi

Federica Cappelletti è nata a Perugia il 10 giugno del 1972. Laureata in Lettere Moderne e in  Scienze della Comunicazione, lavora come giornalista per La Nazione Salutepiù24. È nota per essere stata la seconda moglie di Paolo Rossi, attaccante dell’Italia di Bearzot, vincitrice dei Mondiali del 1982.

I due si conoscono nel 1998, ma il loro amore sboccia solo nell’estate del 2008. Due anni dopo, nel 2010, decidono di sposarsi. La coppia ha insieme due figlie, Maria Vittoria, nata nel 2010, e Sofia, nel 2012. In occasione della nascita della prima figlia, Federica Cappelletti ha parlato del rapporto col marito al Quotidiano Nazionale: “Lui è un ragazzo dentro, ma nelle cose importanti è maturo. Da subito abbiamo voluto impostare il nostro rapporto con serietà e abbiamo affrontato il discorso figli dopo pochissimo.

Volevo diventare madre, glielo ho comunicato subito, pur sapendo che Paolo ha già un figlio di 27 anni. Lui mi ha ha detto: Ok. Se tra noi andrà come spero, faremo tutto”.

E’ dolcissimo, molto presente, mi fa sentire importante.” -continua la giornalista, innamoratissima- “Per me lui non è il calciatore, il personaggio, ma l’uomo che mi fa trovare i bigliettini disseminati per casa e scrive lettere d’amore. Un giorno mi ha detto: Io nella vita ho avuto tantissimo, adesso lo voglio dare a te”.

La morte di Paolo Rossi: “Mi ha chiesto di non dimenticare il nostro amore”

Paolo Rossi muore di tumore ai polmoni il 9 dicembre 2020, all’età di 64 anni. Federica Cappelletti è rimasta accanto al marito fino alla fine, fino al suo ultimo respiro in un letto dell’Ospedale di Santa Maria alle Scotte di Siena. Sfogò il suo dolore con un affranto messaggio sui social: “Se n’è andato tra le mie braccia.

Ha lottato fino all’ultimo, non voleva andarsene. Non ci sarà mai nessuno come te, unico, speciale, dopo te il niente assoluto”.

Intervistata ad RTL 102.5 Non Stop News, la giornalista ha parlato degli ultimi giorni vissuti al fianco di Paolo Rossi, che ha raccontato nel libro Per sempre noi due – Le nostre parole d’amore: “Parlavamo molto di noi: abbiamo rivisto tante foto di momenti vissuti insieme e lui a un certo punto mi ha chiesto di non dimenticare il nostro amore e di non disperderlo.

Da quel momento mi sono chiesta quale fosse il modo migliore per non disperderlo, anche se nel mio cuore sarebbe rimasto per sempre, ma volevo qualcosa di più anche per le mie figlie perché loro continuassero a viverlo anche nel tempo affinché si rendessero conto dell’amore che le ha generate. Ho iniziato a scrivere da subito questi ricordi. Quando l’editore mi ha chiesto di scrivere questo libro ci ho pensato un po’, perché sapevo che sarebbe stato molto doloroso, così come è stato: mattinate intere a piangere quando le bimbe non mi vedevano, però è stato anche terapeutico perché ho buttato fuori tanto dolore“.