Chi è Amedeo Goria: moglie, fidanzata, malattia della figlia del giornalista e conduttore

Chi è Amedeo Goria: storico giornalista e conduttore di diversi programmi Rai, ha provato la strada anche dei reality.

Chi è Amedeo Goria: storico giornalista e conduttore della Rai, negli ultimi anni ha provato anche la strada dei programmi televisivi come concorrente di reality.

Chi è Amedeo Goria: vita privata

Amedeo Goria è nato a Torino il 16 febbraio del 1954.  Dopo il liceo classico si laurea in Lettere presso l’Università degli Studi di Torino. Poi decide di intraprendere la strada del giornalismo così diventa giornalista professionista nel 1976. Tante le sue collaborazioni come alla Gazzetta del Popolo, Tuttosport, come corrispondente da Torino per il Corriere dello Sera dal 1980 al 1985.

Lavora anche per Il Messaggero, Il Giorno e La Gazzetta del Mezzogiorno.

La sua carriera si è sviluppata anche come conduttore televisivo: da Uno Mattina Estate a La domenica sportiva. Poi, nel 2021 lascia la Rai dopo 34 anni. Nello stesso anno partecipa come concorrente del Grande Fratello Vip.

Amedeo Goria: moglie

Il giornalista si sposa nel 1987 con la giornalista e conduttrice Maria Teresa Ruta. Dal loro matrimonio sono nati due figli: Guenda, nata nel 1988 e Gian Amedeo, nato nel 1992.

Goria e la Ruta si separano nel 1999, divorziando nel 2004.

Amedeo Goria: fidanzata

Ha fatto discutere molto le pagine di gossip la sua relazione dal 2021 con la giovane influencer Vera Miales. Lei più giovane di lui di 31 anni. Il successo di lei è sicuramente arrivato come modella e poi come influencer. Nel 2022 ci prova entrando nel mondo dello spettacolo televisivo.

Malattia della figlia giornalista

Guenda Goria soffre di endometriosi, ovvero una malattia che colpisce la donne, la quale provoca l’accumulo di cellule endometriali fuori dall’utero.

L’intervento cui si è sottoposta la figlia di Amedeo Goria è piuttosto delicato.

Sfortunatamente l’operazione non è stata una soluzione definitiva e Guenda ha avuto modo di spiegare: “Una mia eventuale gravidanza dovrà essere pianificata, dovrò smettere di assumere la terapia ormonale e lasciar fare alla natura. Purtroppo, però, nel momento in cui si riattiverà il ciclo mestruale potrei ammalarmi di nuovo e di conseguenza avere problemi di infertilità”.