Live

Che cos’è la vulvodinia, malattia di Giorgia Soleri (fidanzata di Damiano dei Maneskin)

Ecco chi è Giorgia Soleri, la fidanzata di Damiano dei Maneskin che racconta sui social della propria malattia: "È importante sensibilizzare"

Giorgia Soleri è una modella e influencer con oltre 340 mila followers: ha già fatto parlare parecchio di sé, sia perché è la fidanzata di Damiano dei Maneskin, sia per la sua battaglia contro la malattia di cui soffre, la vulvodinia.  Al suo fianco, anche in questo, c’è sempre il suo fidanzato, che la sostiene e la appoggia, accompagnandola ai convegni e alle manifestazioni di piazza organizzate dalle donne per sensibilizzare su questo tema. 

Giorgia Soleri, di che malattia soffre la fidanzata di Damiano (Maneskin)

Giorgia Soleri ha 25 anni ed è nota ai più per essere la fidanzata di Damiano dei Maneskin. Nonostante lei sia modella e influencer, su Instagram non aveva mai pubblicato uno scatto con il compagno. È stato proprio lui a rendere pubblica la love story con una foto che li ritraeva abbracciati e la didascalia: “Dopo quattro anni si può dire, no?”.

Ma Giorgia aveva già un suo seguito sui social. Ai suoi fan, ormai diventati oltre 340 mila, mostra spesso spaccati della propria vita, non sempre felici. È una scelta che l’influencer ha fatto consapevolmente, anche per rompere qualche tabù: dal più classico, per cui su internet dei problemi non si parla, a quelli ancora più difficili da scardinare, che riguardano salute e sessualità.

Che cos’è la vulvodinia, malattia di Giorgia Soleri

Giorgia infatti soffre di una malattia chiamata ‘vulvodinia‘. A questo tema ha dedicato una particolare sezione sul proprio profilo Instagram, che aggiorna di volta in volta, perché “la mia storia è la storia di molte persone, e ci siamo stancate di essere considerate invisibili“.

I sintomi

La vulvodinia è una patologia invalidante che genera dolore cronico nella zona intorno alla vulva, senza nessuna causa apparente. Ma Giorgia, come spiega nelle sue storie sui social, soffre anche di contrattura del pavimento pelvico e di neuropatia: un insieme di patologie che generano diversi sintomi. Dalle cistiti ricorrenti ed emorragiche, alle sensazioni di bruciore e prurito anche durante i rapporti sessuali.

Ciò che emerge con più forza dai suoi racconti è proprio il valore della divulgazione e della sensibilizzazione. “Molte ragazze non hanno accesso alle terapie, perché non vengono credute da genitori e anche da alcuni medici. Purtroppo sui problemi e le patologie legati al sistema urogenitale femminile c’è un tabù talmente radicato che è difficile da combattere anche nel campo medico“. Questa infondo è anche la sua storia personale. “Mi hanno diagnosticato la vulvodinia dopo anni di dolori, di medici che mi dicevano che era tutto psicosomatico. Una donna in Italia ci mette 4 anni e mezzo per una diagnosi di vulvodinia, nel frattempo la malattia ti porta via la vita“.

C’è questo dunque nella vita di Giorgia, che è stata operata anche di endometriosi, e non solo. Poesie, moda: tutto condiviso con i suoi fan. Anche la relazione con Damiano, che pian piano viene fuori. Durante l’Eurovision la fidanzata ha fatto delle stories in cui sosteneva la rockstar e gioiva dei suoi successi.

Vulvodinia, Damiano sostiene la fidanzata Giorgia in un giorno importante

Il 15 novembre 2021 Giorgia Soleri ha preso parte al convegno “Vulvodinia e neuropatia del pudendo”, organizzato dalle sei associazioni che in Italia si occupano di queste sindromi. Ad accompagnarla e sostenerla c’era il fidanzato Damiano David dei Maneskin, che ha voluto essere presente in una giornata davvero importante. E’ stata infatti presentata la proposta di legge per il riconoscimento di vulvodinia e neuropatia del pudendo come malattie croniche e invalidanti, con ciò che ne consegue a livello di tutele e diritti. Già in passato Damiano aveva partecipato con Giorgia alle manifestazioni di piazza, organizzate dalle donne proprio per far sentire la loro voce.