Che cosa sono le bombe termobariche che sta usando Vladimir Putin nella guerra in Ucraina? Le chiamano bombe a vuoto, bombe ad implosione ma più comunemente bombe termobariche. Si tratta di un tipo di arma che la Russia, secondo fonti dell’Ucraina, sta utilizzando durante la guerra. Sono i più potenti esplosivi non nucleari che esistano.

Bombe termobariche: come funzionano

Le bombe termobariche sono una particolare tipologia di bomba che aspirano ossigeno dall’aria circostante per generare un’esplosione ad alta temperatura.In una bomba di questo tipo la sostanza esplosiva è composta al 100 per cento da carburante, mentre l’ossidante utilizzato è l’ossigeno dell’atmosfera.

Questo permette di avere bombe molto più efficienti a parità di peso, (poiché infatti non hanno bisogno di contenere il loro ossidante). Quando scoppiano in un luogo chiuso creano una fortissima onda di pressione che dilania gli organi interni di chi si trova lì vicino Con l’esplosione, inoltre, l’ordigno disperde nell’atmosfera una quantità di idrocarburi che si miscelano con l’aria presente. Subito dopo, in una seconda fase, tale miscela brucia molto rapidamente e consuma l’ossigeno atmosferico presente nell’area colpita.

Risultato? Si crea una depressione molto forte ed una fortissima corrente d’aria che è diretta verso il centro della depressione stessa. L’onda d’urto può durare molto più a lungo di un esplosivo convenzionale e parrebbe essere in grado di vaporizzare i corpi umani.

Effetti delle bombe termobariche

Le armi termobariche sono efficaci per raggiungere distruggere posizioni difensive ma possono essere usate anche per colpire un edificio. Sono disponibili in varie dimensioni e furono usate per la prima volta durante la guerra sovietica in Afghanistan. Esistono bombe a mano termobariche e razzi termobarici che si posso lanciare da lanciamissili portatili.

Altre sono così grandi che vengono trasportate dagli aerei.

Leggi anche: Le bombe atomiche più potenti