Camila Giorgi indagata per la falsificazione di vaccini: cosa rischia la tennista?

Camila Giorgi è finita nel calderone delle indagini per la falsificazione dei vaccini. Ecco ora cosa rischia la tennista.

Camila Giorgi è indagata per la questione della falsificazione dei vaccini. La tennista rischia ovviamente sul piano sportivo ma non solo. La Giorgi è attenzionata, in particolare, sul piano penale ed anche se non ha precedenti rischia grosso.

Camila Giorgi indagata per la falsificazione di vaccini

Nelle indagini dei falsi vaccini sono finite due figure abbastanza conosciute nel panorama musicale e sportivo. Il nome che fa rumore nel mondo del tennis è quello della sexy Camila Giorgi. “Ci sono anche i nomi della cantante Madame e della tennista di fama mondiale Camila Giorgi nelle carte dell’inchiesta della procura di Vicenza sul presunto maxi giro di finte vaccinazioni anti-Covid per ottenere il Green Pass”, che lo scorso febbraio aveva portato all’arresto di due medici e del compagno della dottoressa. Lo riporta ‘Il Giornale di Vicenza’ sottolineando che “la cantante e la tennista sono indagate, insieme ad altre decine di persone che, secondo gli inquirenti, avrebbero ottenuto la carta verde aggirando la normativa in vigore durante l’emergenza pandemica”.

“Il reato ipotizzato a carico di entrambe sarebbe quello di falso ideologico”, sottolinea il quotidiano aggiungendo che “la cantante e la tennista sarebbero coinvolte in un troncone più marginale dell’inchiesta rispetto a quello principale”.

Cosa rischia la tennista?

La Giorgi oltre ad essere interdetta dalle attività sportive, rischia anche nel campo penale. Il reato che viene mosso nei suoi confronti è accusata è il falso ideologico commesso dal privato in atto pubblico. Dunque, la tennista, se dovesse essere giudicata colpevole, rischierebbe fino a due anni di reclusione in carcere.