Bonus 200 euro voluto da Draghi: a chi spetta, quando arriva e come richiederlo

Bonus 200 euro: nuove agevolazioni ed aiuti economici per diverse categorie di lavoratori ma non solo. Ecco cosa prevede il provvedimento.

Bonus 200 euro: nuovi aiuti ed agevolazioni previste per tanti italiani secondo quando previsto e voluto in particolare dal premier Draghi. Ecco cosa prevede la misura.

Bonus 200 euro voluto da Draghi: a chi spetta

Il premier Mario Draghi ha voluto e previsto un nuovo bonus per poter dare aiuti concreti economici a quanti più italiani in difficoltà. Come annunciato dal premier saranno circa ventotto milioni di cittadini italiani e, in particolare, riguarderà il bonus da 200 euro:

  • Pensionati
  • Lavoratori dipendenti
  • Lavoratori autonomi

Il premier ha anticipato che per pensionati e lavoratori con redditi fino 35.000 euro il bonus sarà uguale per tutti.

Il nuovo provvedimento è stato inserito nel Decreto aiuti con lo stanziamento di 6,5 miliardi su un totale di 14. Nella conferenza stampa, il premier ha detto che è un “importante provvedimento di sostegno al reddito di 28 milioni di italiani, pensionati e lavoratori con un reddito fino a 35mila euro: ci sarà un bonus uguale per tutti di 200 euro”.

Bonus 200 euro: quando arriva

Il bonus sarà erogato “non appena tecnicamente possibile”, ha spiegato il ministro Daniele Franco.

I pensionati lo troveranno nel proprio cedolino, presumibilmente a luglio. Per i lavoratori dipendenti invece si prevede giugno o luglio. Sarà in questo caso erogato dai datori che poi recupereranno la cifra al primo pagamento di impoosta possibile.

Come richiederlo

Il bonus di 200 euro consiste in una erogazione una tantum. Il bonus si troverà direttamente nel cedolino della pensione o nella busta paga, come un aumento.

LEGGI ANCHE: Bonus Mobilità 2022: come richiederlo, a chi spetta, quanto vale