Biden crede che Putin non stia scherzando: minaccia nucleare è concreta

Biden ha parlato ancora una volta di Putin e della sua minaccia del nucleare che è molto concreta. Parole che fanno riflettere e fanno paura.

Biden è intervenuto ad un evento di raccolta fondi ed ha parlato di Vladimir Putin e della minaccia nucleare. Il presidente degli Stati Uniti ha palesato la possibilità di un Armageddon e della pericolosità del presidente russo.

Biden crede che Putin non stia scherzando sul nucleare

Joe Biden è intervenuto ad un evento per la raccolta di finanziamenti elettorali per i candidati democratici alle elezioni midterm. In questa occasione ha parlato in modo serio e concreto di una minaccia nucleare.

Per la prima volta dalla crisi dei missili cubani, abbiamo la minaccia di un’arma nucleare, se in effetti le cose continuano lungo la strada su cui stanno andando”. Quindi ha aggiunto: “Stiamo cercando di capire: qual è l’off ramp di Putin? Dove trova una via d’uscita, in cui non solo non perde la faccia, ma anche una parte significativa del suo potere?“.

Il presidente USA insiste su Putin e la minaccia di un Armageddon

Per il presidente degli Stati Uniti è reale ed all’orizzonte la possibilità di un Armageddon ed così è tornato su Putin nel suo discorso: “Non abbiamo dovuto affrontare la prospettiva dell’Armageddon dai tempi di Kennedy e della crisi dei missili cubani. C’è un tipo che conosco abbastanza bene. Non sta scherzando, quando parla del potenziale uso di armi nucleari tattiche, biologiche o chimiche, perché il suo esercito, come dire, sta offrendo una prestazione significativamente più bassa delle attese”.

“Non credo che esista la capacità di impiegare facilmente un’arma nucleare tattica e non finire con l’Armageddon”. Quindi il capo della Casa Bianca ha rovesciato almeno una parte della responsabilità sul suo predecessore: “Non mi rendevo conto di quanto grave fosse il danno che la precedente amministrazione aveva arrecato alla nostra politica estera”.

 

LEGGI ANCHE: Basilicata, operazione Dda sulla sanità: agli arresti consigliere di Forza Italia