Benzina a 2 euro: il prezzo medio sale ancora

La Benzina a 2 euro è una realtà più che concreta in diverse parti d'Italia. Aumenti che iniziano a farsi sentire tra i lavoratori

Il prezzo medio nazionale della benzina sale ancora. È quanto viene comunicato da Quotidiano Energia a seguito dei dati inviati dai gestori all’Osservaprezzi del Mise il 16 giugno.

Una situazione, questa, che preoccupa non solo gli autotrasportatori ma gli italiani in generale, che vedono i costi degli spostamenti e del lavoro salire di settimana in settimana. 

Benzina a 2 euro: il prezzo medio sale ancora

Per quanto riguarda il costo della benzina, il prezzo continua a salire anche perchè la guerra non accenna per ora a placarsi.

Nonostante qualche intervento tampone da parte del governo, il self service sale ancora e arriva a toccare la cifra di 2,069 euro/litro (2,061 precedente), con i diversi marchi compresi tra 2,060 e 2,084 euro/litro (no logo 2,051).

Il costo del diesel

Per quanto invece riguarda il diesel, orami sfora i 2 euro: il prezzo medio self va a 2,006 euro/litro (contro 1,994), con le compagnie tra 2,004 e 2,011 euro/litro (no logo 1,994).

La benzina a 2 euro, dunque, è ormai una realtà sempre più concreta e c’è chi attende nuovamente un intervento del governo per cercare di calmierare questi continui aumenti dei prezzi del carburante.

Un fenomeno che ha picchi specie nelle grandi città, dove il prezzo della benzina in certe situazioni arriva alle stelle.