Bando Agenzia delle Entrate 2022: quando scade, requisiti, come iscriversi al concorso

Tutto sul nuovo bando dell'Agenzia delle Entrate 2022 per 900 posti da assistente tecnico: quando scade, requisiti, iscrizione e materie.

Bando Agenzia delle Entrate 2022, cercasi geometri e periti edili: tutto sul concorso pubblico per 900 posti di assistente tecnico. Quando scade il bando? Quali sono i requisiti e le competenze richieste? Come iscriversi al concorso? Cosa studiare per la selezione?

Bando Agenzia delle Entrate 2022, requisiti e competenze richieste

Il piano di assunzioni dell’Agenzia delle Entrate per il 2022 prevede la ricerca di geometri periti edili. L’Agenzia ha pubblicato un nuovo bando per un concorso pubblico per l’assunzione a tempo indeterminato di 900 assistenti tecnici in tutta Italia, seconda area funzionale e fascia retributiva F3.

I nuovi assunti lavoreranno negli uffici dell’Agenzia, svolgendo attività relative ai servizi catastalicartograficiestimativi e dell’osservatorio del mercato immobiliare. Collaboreranno inoltre alla raccolta e all’organizzazione di dati, all’aggiornamento delle banche dati, al controllo e verifica di atti tecnici e rilevamenti in sopralluogo. Svolgeranno, infine, attività di consulenza e informazione nelle pratiche di contenzioso.

Per i candidati è richiesta la cittadinanza italiana. Dovranno inoltre dimostrare di possedere una serie di competenze pratiche e teoriche nel settore.

Per partecipare al concorso è necessario uno dei seguenti titoli di studio:

  • Diploma di istruzione di secondo grado di geometra o perito industriale indirizzo edile;
  • Diploma di maturità tecnica industriale;
  • Diploma relativo al settore “Tecnologico” con indirizzo “Costruzioni, ambiente e territorio”.

Quando scade e come iscriversi al concorso

L’iscrizione al concorso pubblico scade il 23 settembre 2022. I candidati dovranno presentare la domanda di partecipazione in via telematica entro le 23.59 di tale data, compilando l’apposito modulo sul sito 900asstec.it.

La selezione si svolgerà in due fasi: la prima, scritta, sarà un test di valutazione tecnica e professionale a scelta multipla, mentre la seconda sarà una prova orale. Per accedere alla seconda fase della selezione sarà necessario un punteggio di almeno 21/30. Anche la prova orale sarà valutata in trentesimi: l’esame sarà considerato superato con una valutazione minima pari a 21. L’esito finale della prova sarà calcolato sommando i punteggi di entrambe le prove.

La data della prova scritta verrà pubblicata sul sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate il 3 novembre 2022, insieme ai requisiti per l’eventuale strumentazione tecnica necessaria.

Cosa studiare per la selezione: materie per scritto e orale

Per prepararsi al meglio alla prima prova scritta della selezione è consigliato studiare le seguenti materie: geodesia, topografia e cartografia; scienza e tecnica delle costruzioni; strumenti e tecniche estimali ed elementi di economia immobiliare; normativa in materia di Catasto; legislazione in materia di edilizia e urbanistica; diritto amministrativo; diritto tributario.

In aggiunta, durante la prova orale sarà necessario dimostrare una certa competenza nell’uso delle apparecchiature informatiche più comuni e della lingua inglese.