Auto benzina e diesel, stop alla vendita dal 2035: l’ok del Parlamento Ue

Auto benzina e diesel stop alla vendita a partire dal 2035. Il parlamento Europeo ha approvato a maggioranza la nuova misura

Con 339 a favorevoli e 249 contrari e 24 astensioni il Parlamento Europeo ha approvato lo stop alla vendita delle auto a benzina e diesel a partire dal 2035. Con questa decisione, che è da considerarsi in qualche modo “storica”, il parlamento Ue prova a fare un passo importante verso un’economia più green.

Auto benzina e diesel, stop alla vendita dal 2035: l’ok del Parlamento Ue

Dopo lunghissime giornate di trattative, il parlamento Europeo ha deciso: dal 2035 non si potranno più vendere auto diesel o a benzina.

Questo divieto di vendere nuove auto benzina, diesel e con motori a combustione dal 2035 è un voto su cui si stava discutendo da tempo, ma solo ora è arrivata l’ufficialità. Con 339 i voti favorevoli, 249 contrari il Parlamento Europeo ha approvato la nuova norma, che certamente farà discutere anche i governi nazionali. È stato invece bocciato l’emendamento che proponeva di abbassare il target sulla riduzione della CO2 dal 100% al 90%, lasciando in vita una quota di motori a combustione.

Una decisione che, certamente, va in favore della diffusione dell’auto elettrica.

Parlamento Ue, un voto “storico”

Ora che il parlamento ha approvato questa misura, la palla passa al Consiglio europeo, che si confronterà con la Commissione Ue e l’Europarlamento. Quel che è certo è che l’aula parlamentare ha dato un segnale importante da cui difficilmente si tornerà indietro.