Arrestato il pilota Jean Alesi: petardo contro l’ex della sorella

Arrestato il pilota Jean Alesi per aver fatto scoppiare un petardo contro la casa dell'ex cognato. L'ex della Ferrari ha provato a difendersi

Arrestato il pilota Jean Alesi: l’ex protagonista di Formula 1 e della Ferrari in particolare è stato fermato perché ha fatto scoppiare un petardo contro la casa dell’ex della sorella.

Arrestato il pilota Jean Alesi

L’ex pilota Jean Alesi è stato arrestato lunedì 20 dicembre 2021 intorno alle 16, come reso noto dal vice procuratore di Nimes Antoine Wolff. I fatti, secondo quanto riferito dai media francesi, sono avvenuti a Villeneuve-lès-Avignon, la città del Gard dove risiede il 57enne ex pilota della Ferrari.

L’accusa della polizia francese è di “aver danneggiato la proprietà altrui per mezzo di un ordigno esplosivo”Jean Alesi è stato riconosciuto da un vicino, notando il numero di targa di una macchina che fuggiva via dopo il forte rumore, ha segnalato il tutto alle forze dell’ordine che sono risalite al proprietario del veicolo. L’auto, secondo quanto emerso, era del fratello di Alesi.

Petardo contro l’ex della sorella

Jean Alesi è stato poi fermato ad Avignone con l’accusa di aver danneggiato la casa del cognato con un ordigno esplosivo, successivamente confermato come un petardo.

L’obiettivo a quanto pare era l’ex marito della sorella. Dopo aver acquistato “un grande fuoco d’artificio in Italia”, Alesi lo ha incastonato nella cornice di una finestra dell’ufficio da architetto di suo cognato.

Immediatamente, l’ex pilota si è difeso dichiarando che si trattasse solo di uno scherzo e di una bravata nei confronti del cognato che si sta separando dalla sorella.

L’ex pilota francese ha corso in F1 dal 1989 al 2001, con Tyrrell, Ferrari, Benetton, Sauber, Prost e Jordan.

Rimasto nel cuore di tanti tifosi della Ferrari per il suo stile di guida coraggioso e spettacolare, nel Mondiale ha vinto una gara e conquistato 32 podi (16 con Maranello, dove ha corso tra 1991 e 1995).