Angelina Jolie attacca Brad Pitt accusandolo di averla insultata e picchiata. L’attrice fa causa all’Fbi

Angelina Jolie attacca Brad Pitt perché dopo averlo denunciato per violenze fisiche non è stato arrestato dai federali.

Angelina Jolie attacca Brad Pitt perché è stata maltrattata fisicamente in passato dall’attore. Tuttavia, le sue accuse non sono servite perché l’attore non è stato fermato e non avrebbe avuto nemmeno conseguenze legali.

Angelina Jolie attacca Brad Pitt accusandolo di averla insultata e picchiata

Angelina Jolie ha attaccato e ha accusato Brad Pitt di averla afferrata per la testa e le spalla, averla spinta contro il muro del bagno dell’aereo privato sul quale stavano viaggiando e averle urlato: «Stai mandando a puttane questa famiglia!».

In più l’attore era completamente ubriaco e aveva insultato anche i figli della coppia. L’episodio risale al 2016 ed è stato rivelato dalla Cnn che ha ottenuto un rapporto dell’ Fbi sulla vicenda. Pitt non è stato né arrestato né ha fatto i conto con conseguenze legali per le violenze dopo l’inchiesta dei federali sulle violenze.

La Jolie ha detto ai federali che due dei loro figli «erano fuori dalla porta a piangere e hanno chiesto “Stai bene mamma?”».

A quel punto Pitt avrebbe urlato: «No, la mamma non sta bene. Sta rovinando questa famiglia. È pazza». Questo avrebbe suscitato la reazione di uno dei bambini che avrebbe detto: «Non è lei, sei tu, stronzo». Insulto, si legge nel rapporto dell’Fbi, che avrebbe mandato l’attore su tutte le furie. Pitt, secondo quanto raccontato dalla Jolie, gli è corso incontro “come per picchiarlo” ma lei lo ha bloccato.

L’attrice fa causa all’Fbi

Angelina Jolie ha presentato così una causa anonima contro l’Fbi chiedendo perché non ha arrestato Brad Pitt. Secondo i media Usa, l’attrice è stata identificata come la querelante ‘Jane Doe’ in un procedimento contro il Bureau per il Freedom of Information Act, in cui domanda perché l’agenzia abbia chiuso un’indagine per aggressione nel 2016 sul suo “allora marito”.

I media hanno riferito che il vice procuratore Usa ha incontrato l’agente federale nel novembre 2017 e ha deciso di non procedere con la denuncia contro Pitt.

Jolie ha quindi intentato una causa anonima contro l’Fbi nella speranza di ottenere documenti relativi all’inchiesta federale contro l’ex marito.

 

 

LEGGI ANCHE: Albino Ruberti, chi è il capo di gabinetto di Gualtieri finito nella bufera a causa di un video. Chieste le dimissioni