Agrigento strage in famiglia: pluriomicidi e poi suicidio

Agrigento strage: in una palazzina in periferia di Licata, un uomo ha ucciso la sua famiglia per poi togliersi la vita.

Agrigento strage: un uomo ha ucciso la sua famiglia e poi si è tolto la vita. Le vittime sarebbero quattro ed è successo a Licata, in una palazzina in periferia.

Agrigento strage in famiglia

Ad Agrigento, precisamente a Licata, in una palazzina in periferia è andata in scena una terribile mattanza. Un uomo, in preda probabilmente a una follia incrollabile, ha ucciso il fratello, la cognata e i loro figli, di 11 e 15 anni.

Poi, si è suicidato. Quando i carabinieri sono arrivati in una palazzina di via Riesi, alla periferia di Licata, si sono trovati davanti una scena terribile.

Pluriomicidi e poi suicidio

L’uomo è accusato di pluriomicidi visto la sua furia che ha portato alla morte di ben 4 persone, tra cui due bambini. L’indagine coordinata dalla procura di Agrigento sta ricostruendo cosa è accaduto in quell’appartamento, sembra che non fosse la prima lite, già nei giorni scorsi c’erano state altre discussioni animate, non è ancora ben chiaro il motivo.

Sono in corso, dunque, gli accertamenti ed approfondimenti per capire cosa abbia portato l’uomo a compiere un gesto così crudo ed estremo.

LEGGI ANCHE: Livorno, bambino aggredito perché ebreo: “Devi morire in un forno”