Afragola crolla un palazzo: si scava tra le macerie

Afragola crolla palazzo nel centro storico. Si scava tra le macerie in cerca di sopravvissuti. Estratto già un uomo vivo. Sul posto i soccorsi

Afragola crolla palazzo: sul posto sono intervenuti immediatamente i soccorsi: Vigili del Fuoco, ambulanze, polizia. Si scava tra le macerie alla ricerca di sopravvissuti.

Afragola crolla palazzo

Ad Afragola, in provincia di Napoli, intorno alle ore 21 di domenica 2 gennaio, è crollata l’ala di un palazzo nel centro storico: l’immobile, all’angolo tra via Ciaramella e via Sacri Cuori, era transennato ed erano in corso lavori di ristrutturazione.

Essendoci i lavori, ufficialmente il palazzo doveva essere disabitato. Sul posto sono immediatamente intervenuti i soccorsi: Vigili del Fuoco, ambulanze, polizia.

Si scava tra le macerie

Secondo gli abitanti della zona, inoltre, nel palazzo abbandonato avrebbero trovato rifugio alcuni immigrati. Si scava a mani nude e con l’aiuto dei cani. Infatti, secondo Il Mattino, un uomo è stato estratto vivo dalle macerie.

Si scava e si cerca anche di capire le cause del crollo.

Le polemiche non sono mancate. “Anno nuovo, crolli vecchi…Ennesimo crollo nel centro di Afragola. Mentre si perde tempo addirittura a trovare la definizione giusta tra antico, storico, vecchio o qualcos’altro, continuano a crollare interi palazzi. Questa volta a cedere è stato un palazzo disabitato da tempo, ma si sta cercando comunque di capire se era ‘abitato’ da qualche senzatetto o se qualche passante è stato travolto dalle macerie. La soluzione non è certamente facile, ma non è accettabile che ancora non sia stato avviato un ‘percorso’ concreto che possa ridare dignità e sicurezza alla parte più antica di Afragola.

Se ne parla da tempo. Troppo tempo”, scrive in una nota Antonio Iazzetta, consigliere comunale di Afragola.