Accoltellamento a Biella, giovane ucciso dopo una lite al bar

Biella, accoltellamento dopo una lite da bar tra parenti: morto un 30enne, colpito all'addome. La Polizia di Stato indaga sulla vicenda.

Accoltellamento a Biella, giovane ucciso dopo una violenta lite in un bar in viale Macallè. Una discussione tra parenti finisce nel sangue. Inutili i soccorsi, la vittima muore poco dopo l’arrivo dei soccorritori. La Polizia di Stato indaga sull’omicidio.

Biella, lite da bar finisce con un accoltellamento mortale: giovane ucciso con un colpo all’addome

Si tinge di sangue il pomeriggio di Biella. Attorno alle ore 13, un bar di viale Macallè, vicino allo stadio di calcio, è diventato il teatro di un omicidio.

Un’accesa discussione tra parenti è rapidamente generata in un’aggressione, finita con una feroce coltellata. La vittima, un uomo di circa trent’anni, ha ricevuto un colpo all’addome che si è poi rivelato fatale. Nonostante il pronto intervento dei sanitari del 118, infatti, non c’è stato nulla da fare. I soccorritori han trovato l’uomo in condizioni gravissime e han provato a rianimarlo per quaranta minuti. Alla fine non hanno potuto far altro che constatarne la morte.

In corso le indagini della Polizia di Stato: in Questura i proprietari e i dipendenti del bar

Non è ancora chiaro il contesto attorno alla morte del giovane. La Polizia di Stato è al momento al lavoro per ricostruire al meglio l’accaduto e stabilire un movente. Gli investigatori stanno ascoltando le testimonianze dei proprietari e dei dipendenti del bar, portati in Questura per raccontare la loro versione dei fatti.