Economy Matteo si sta svegliando dal coma. Per chi lavorava quella sera?

Matteo si sta svegliando dal coma. Per chi lavorava quella sera?

di Francesco Floris

Stava consegnando le pizze in scooter. Un incidente scivolando sui binari del tram. Un trauma cranico e subito il coma profondo. Da quella sera del 27 dicembre durante una delle nevicate più intense nella Milano degli ultimi anni. Ora Matteo, all’anagrafe Matteo Busoni, è nella delicata fase del risveglio. Gli amici, la fidanzata, la famiglia del trentenne lavoratore ligure hanno lanciato una raccolta fondi per pagare il complicato percorso neuro-riabilitativo che dovrà affrontare una volta uscito dal coma. Spese che possono cambiare le sue sorti per sempre.

Sulla storia aleggia ancora una domanda. Per chi stava lavorando Matteo Busoni quella sera? Il giovane lavoratore originario della provincia di La Spezia tutto è tranne che un rider o fattorino del cibo. Busoni almeno fino a giugno 2020 è lo chef de rang di uno dei più prestigiosi hotel di Milano. Il “Palazzo Parigi Hotel & Grand Spa“, il 5 stelle di corso di Porta Nuova la cui cucina è stata inaugurata da Carlo Cracco nel 2013 e offre menù degustazione da 150 euro a persona. La sera del 27 dicembre stava consegnando pizze e quindi per chi faceva le consegne? E perché lavorava sotto Natale e sotto la neve? Domande per ora senza risposta e che, forse, sono lo spaccato della crisi economica che morde Milano, colpendo i più deboli. La storia tuttavia non ha attirato l’attenzione della stampa, della politica e dell’opinione pubblica locale: la polizia non ha fatto trapelare la dinamica dell’incidente che si ricostruisce dai post dei famigliari sui social che chiedono una mano e i giornali milanesi che ne hanno scritto hanno genericamente parlato di un “motociclista”.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Economy

Ogni lunedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella email

Francesco Floris
Francesco Floris
Nato nel 1989, trentino, milanese d'adozione,. Giornalista freelance. Collaboratore di True-News, Fatto Quotidiano, Affaritaliani.it Milano, Linkiesta, Gli Stati Generali, Vice, Il Dubbio, Redattore sociale. Per segnalazioni scrivimi a francesco.floris@true-news.it o frafloris89@gmail.com

Più articoli dello stesso autore

Gig economy, significato e non solo: tutto quello che c’è da sapere

Che cos'è la Gig Economy? Perché questo fenomeno economico che sta crescendo a velocità esponenziale divide tanto l’opinione pubblica?

Concorsi scuola 2021: docenti e personale ATA

Diversi i concorsi scuola previsti nel 2021: tra questi 2 concorsi straordinari e 2 ordinari per docenti e uno per personale ATA

Iscriviti a True Economy

Ogni lunedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella email

Notizie Correlate

Reinventing Cities: pasticcio su Ferrovienord. Vince Hines ma il Nodo Bovisa è a rischio

L'offerta di Hines vince su Bovisa con 35 milioni per le aree. Ma c'è una sede di Ferrovienord che da sola costa 60 milioni di euro e non è prevista dal bando. Chi la paga? Ora la gara di Reinventing Cities rischia lo stallo. Manca una firma e il peso è tutto sulle spalle del dirigente di Palazzo Marino, Marino Bottini

Come sarà la riforma dell’Irpef di Draghi?

Tra gli obiettivi del PNRR c’è una profonda riforma fiscale principalmente attraverso una revisione dell’IRPEF. Che cosa ha in mente Draghi?

FS, Cdp, Camera di Commercio: che affari per David Casalini, re delle startup consulente della Pisano

David Casalini, fondatore e amministratore delegato di StartupItalia, è stato consulente della Pisano. Ma anche adesso che al ministero c'è Colao...

Processo Ubi: chiesti 5 anni per Santus, nella Bergamo che conta tremano Diocesi e Vaticano

La procura chiede 5 anni per Armando Santus, ex vicepresidente del Consiglio di Sorveglianza della Banca, numero uno della Fondazione Papa Giovanni XXII e fratello di un membro della segreteria di Stato vaticana. Dopo aver perso la banca locale a Bergamo tremano anche in Santi cittadini

Reinventing Cities: il Comune tira sul prezzo, i Cabassi boicottano la gara

Ormai la notizia gira nel mondo immobiliare. Reinventing Cities? I Cabassi (e tanti altri operatori) non saranno più della partita