“Piccolo principe” di Viareggio, l’eccellenza del gusto

Il ristorante il “Piccolo principe” di Viareggio si conferma al vertice dell’alta ristorazione italiana confermando per il sesto anno di seguito le “Due Stelle” Michelin e per il secondo anno le “Tre Forchette” del Gambero Rosso.

Il “Piccolo Principe” si conferma anche per il 2021 la perla della ristorazione della Versilia e una delle eccellenze della cultura enogastronomica italiana. Il ristorante dell’Hotel Principe di Piemonte di Viareggio e il suo chef, Giuseppe Mancino, in ventiquattro ore ha ottenuto due tra i più prestigiosi riconoscimenti destinati alla haute cuisine: le “due stelle” Michelin e le “tre forchette” del Gambero Rosso.

Un vero e proprio en plein ottenuto a distanza di nemmeno ventiquattr’ore tra il 22 e 23 novembre.

I premi per lo chef Mancino sono ormai una piacevolissima consuetudine che lo confermano come un punto di riferimento assoluto della ristorazione italiana e internazionale. È infatti il sesto anno consecutivo che il ristorante “Il Piccolo principe” si aggiudica “le due stelle” della Guida Michelin, cui si aggiunge, per il secondo anno di fila, il massimo riconoscimento della guida del “Gambero Rosso”.

Essere fra i più acclamati interpreti della cucina italiana contemporanea, per Giuseppe Mancino e la proprietà della struttura è motivo di grande soddisfazione e stimolo per continuare sulla strada dell’eccellenza che colloca il ristorante del Principe di Piemonte al top nazionale per la qualità dell’offerta proposta, frutto di una continua ricerca.

Piatti semplici ma al tempo stesso sofisticati, che hanno colpito il palato e il cuore dei clienti, costruendo nel corso degli anni una precisa identità capace di guardare anche alla sostenibilità della filiera e di soddisfare le più diverse esigenze anche con proposte vegan che conservano l’alto profilo che contraddistingue la cucina del “Piccolo principe”.

“È un risultato straordinario –dichiara raggiante chef Mancino per questa due giorni di successi– perché è il secondo anno consecutivo che veniamo premiati dal Gambero Rosso e il sesto dalla Guida Michelin. Si tratta di due attestati meritati che testimoniano alla qualità del lavoro della proprietà, mio e dell’intero gruppo che si applica con grande dedizione, professionalità e cura di ogni dettaglio. E penso –commenta ancora Giuseppe Mancino– che le ‘Tre Forchette’ e le ‘Due Stelle’ diano anche un ulteriore lustro alla città di Viareggio sempre al top della ristorazione”.

Ettore Pareti