Non solo cinghiali, ecco gli animali che stanno creando danni in città e in campagna

Non solo i cinghiali. Tanti altri animali hanno conquistato lo spazio urbano delle nostre città provocando non pochi danni.

Non solo i cinghiali. Che hanno invaso le strade di Roma e di altri centri. Tanti altri animali hanno conquistato lo spazio urbano delle nostre città. “Perchè – spiega a true-news.it Daniela Zaccheo dell’Ordine dei Medici Veterinari – ormai sono specie che dipendono dall’uomo“.

I danni dei cinghiali in città

E che possono causare danni: incidenti durante i passaggi di auto o moto, assalti ai passanti o scontri con cani e altri animali randagi.

“Nel contesto agricolo, invece, i danni sono legati alla distruzione delle colture”. Zaccheo cita una sentenza eclatante del tribunale di Taranto: “Ha trasformato l’indennizzo di un aranceto distrutto dai cinghiali in un rimborso. E’ importante perchè fa capire come le Regioni debbano rispondere della presenza di questi animali“.

Cinghiali e peste suina africana

Una specie implicata anche nella diffusione della peste suina africana: “Sono stati rilevati casi, non solo in Sardegna – dove non si possono esportare prosciutti o cibi simili – ma anche in Lazio, Piemonte e Liguria”.

La malattia non contagia l’uomo ma lo colpisce economicamente infettando gli animali da allevamento.

Le cause? Pandemia, rifiuti e caldo

La presenza dei cinghiali a spesso per le strade delle città italiane dipende – spiega Zaccheo – “anche dalla pandemia che ha permesso una colonizzazione di specie che diversamente non avremmo mai visto in città”. Un’altra motivazione deriva “dalla presenza dei rifiuti che attirano i gabbiani. E poi il calore consente a questi animali, come ai ratti o agli uccelli, di trovare habitat confortevoli”.

Ma non solo. “Non è stato fatto un idoneo piano di controllo della presenza dei cinghiali. Era stato utilizzato per ripopolare alcune zone ma poi questo animale si è spinto dalle montagne verso le città. La sua circolazione non è stata impedita con gli abbattimenti. Quindi ci sono delle colpe politiche”.

“Il picchio? La croce di tutti i super bonus 110”

L’elenco degli animali in aumento prosegue con “il picchio, la croce di tutti i super bonus 110 perchè va a distruggere le facciate dei palazzi dove ci sono i cappotti e crea così il suo nido.

Non è più un’eccezione vedere il riccio in città: nonostante il traffico, trova le condizioni per ambientarsi. Spesso sulle strade ne vediamo tantissimi morti. Lo scoiattolo nero è ormai presente in molti parchi”.

Insomma, siamo invasi da specie animali che prima vivevano fuori dalle città. E i problemi non mancano.