Economy E smettila di guardarti su Zoom!

E smettila di guardarti su Zoom!

Siamo ormai a Natale e ognuno di noi ha fatto chissà quante conference su Zoom o uno di quei servizi di cui abbiamo parlato in apertura. Eppure, nonostante l’esperienza accumulata nel corso del 2020, rimane per molte persone quel senso di sconforto e leggero disagio, quello che gli inglesi chiamano Zoom fatigue: l’affaticamento da Zoom. È normale provare qualcosa di simile in una comunicazione a distanza che viene irrimediabilmente rovinata da freeze, connessioni lente e problemi tecnici. Soprattutto, è inevitabile perché non permette di vedere tutti quei segnali non verbali – consci e non – su cui basiamo la nostra vita sociale. Una soluzione per tutti questi problemi non ce l’abbiamo ancora, ma abbiamo un consiglio pratico che potete sperimentare sin da subito: togliete di mezzo il riquadro con la vostra faccia. Smettetela di guardarvi, insomma. Non vogliamo dire che siete dei vanitosi, ovviamente! È normale finire per fissare la propria faccia in questi casi, ma è anche quello a distrarvi e sconcentrarvi. Mettiamocela via, quindi: nessuno viene bene su Zoom o Teams. Basta presentarsi in modo decoroso e poi nascondere o togliere la finestra con il vostro faccione. Ci ringrazierete. Nel frattempo consoliamoci con questa compilation di “fail” da Zoom.  

(Foto: una scena di “Biancaneve”, Disney)

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Economy

Ogni lunedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella email

Più articoli dello stesso autore

Gig economy, significato e non solo: tutto quello che c’è da sapere

Che cos'è la Gig Economy? Perché questo fenomeno economico che sta crescendo a velocità esponenziale divide tanto l’opinione pubblica?

Concorsi scuola 2021: docenti e personale ATA

Diversi i concorsi scuola previsti nel 2021: tra questi 2 concorsi straordinari e 2 ordinari per docenti e uno per personale ATA

Iscriviti a True Economy

Ogni lunedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella email

Notizie Correlate

Reinventing Cities: pasticcio su Ferrovienord. Vince Hines ma il Nodo Bovisa è a rischio

L'offerta di Hines vince su Bovisa con 35 milioni per le aree. Ma c'è una sede di Ferrovienord che da sola costa 60 milioni di euro e non è prevista dal bando. Chi la paga? Ora la gara di Reinventing Cities rischia lo stallo. Manca una firma e il peso è tutto sulle spalle del dirigente di Palazzo Marino, Marino Bottini

Come sarà la riforma dell’Irpef di Draghi?

Tra gli obiettivi del PNRR c’è una profonda riforma fiscale principalmente attraverso una revisione dell’IRPEF. Che cosa ha in mente Draghi?

FS, Cdp, Camera di Commercio: che affari per David Casalini, re delle startup consulente della Pisano

David Casalini, fondatore e amministratore delegato di StartupItalia, è stato consulente della Pisano. Ma anche adesso che al ministero c'è Colao...

Processo Ubi: chiesti 5 anni per Santus, nella Bergamo che conta tremano Diocesi e Vaticano

La procura chiede 5 anni per Armando Santus, ex vicepresidente del Consiglio di Sorveglianza della Banca, numero uno della Fondazione Papa Giovanni XXII e fratello di un membro della segreteria di Stato vaticana. Dopo aver perso la banca locale a Bergamo tremano anche in Santi cittadini

Reinventing Cities: il Comune tira sul prezzo, i Cabassi boicottano la gara

Ormai la notizia gira nel mondo immobiliare. Reinventing Cities? I Cabassi (e tanti altri operatori) non saranno più della partita