Altro Potreste già avere una Tesla in casa

Potreste già avere una Tesla in casa

Una Tesla in casa. Precisamente, nel garage. Ma non è un bolide a quattro ruote, anzi potremmo dire che somiglia a un monolite bianco, e che potremmo quasi scambiarla per una strana caldaia, se non fosse per il logo a caratteri cubitali a indicare che dentro a quella scatola si nasconde qualcosa di diverso. Il CEO dell’azienda Elon Musk lo dice spesso, che “Tesla is not a car company”, non è un’azienda automobilistica, e che il suo focus è più ampio e ambizioso: ha a che fare con l’energia pulita, la sua produzione, il suo utilizzo (nelle automobili, per esempio) ma anche e soprattutto il suo accumulo.

Lo avrà notato chi in questi mesi si è informato sull’ecobonus 110% incluso dal governo nel Decreto Rilancio, che permette di effettuare lavori di riqualificazione energetica e di riduzione del rischio sismico nelle abitazioni a costo praticamente zero. Chi volesse ad esempio approfittarne per installare dei pannelli solari sul tetto di casa, dovrà poi acquistare una Powerwall di Tesla, la caldaia di cui sopra, che altro non è che un’enorme batteria in grado di dare energia all’abitazione senza bisogno di carburante, e in modo silenzioso. Basta collegarlo all’impianto fotovoltaico e ricaricarlo con l’energia solare.

Il costo di una Powerwall? 8400 euro. Ma il sito di Tesla è velocissimo a ricordare al pubblico l’esistenza degli incentivi su questo investimento, con una pagina tutta dedicata all’ecobonus, in cui si ricorda che tra i benefici previsti ci sono “14 mila € di incentivi per acquisto ed installazione” e il “50% di rimborso in dieci anni anche se viene acquistata al di fuori dell’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio”. In tutto questo, proprio la scorsa settimana, Musk è diventato l’uomo più ricco del mondo grazie alla cavalcata continua delle azioni di Tesla, superando persino (in valutazione) Jeff Bezos. Immaginiamo che il miliardario abbia ringraziato anche il governo italiano per il regalino che gli ha fatto.
(Foto: Tesla)

Previous articleSaliscendi della settimana
Next articleCompra DogeCoin!

Più articoli dello stesso autore

Come fare team building virtuale senza morire dentro

Nonostante pandemia e smart wroking, si possono fare attività di gruppo, anche virtualmente

E tu sei pronto ai team distribuiti?

Gestire una squadra quando non tutti sono in presenza non è facile, ed è una skill da imparare

Gli shopper sono i nuovi rider?

Altro che crisi, la pandemia ha aiutato i servizi di delivery, portandoli a casa di 40 milioni di italiani

Notizie Correlate

Telemedicina e assistenza di prossimità: 9 miliardi nel PNNR. L’INFOGRAFICA (SCARICA PDF)

9 miliardi sulla sanità nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Scarica l'Infografica di True-News e Inrete I numeri...

“What Comes Next”. Spunti di futuro dalla trincea. L’evento

Il 14 dicembre alla Fondazione delle Stelline di Milano