Live

Vanessa Ferrari, la rivelazione della ginnasta. “Olimpiadi di Parigi? Se i tendini reggono..”

Vanessa Ferrari e Parigi 2024: la ginnasta italiana ha deciso di puntare alle Olimpiadi di Parigi se il suo corpo regge.

Vanessa Ferrari punta a Parigi 2024: la ginnasta trentunenne dopo la sua splendida e vincente partecipazione alle Olimpiadi di Tokyo 2021, in un’intervista a Sportweek, settimanale della Gazzetta dello Sport, ha dichiarato di voler puntare alle Olimpiadi di Parigi 2024. Tutto o quasi dipenderà dal suo fisico.

Il futuro di Vanessa Ferrari dopo Tokyo 2021

Il futuro Vanessa Ferrari subito dopo le Olimpiadi di Tokyo 2021 è stato in bilico ed incerto. Dopo la medaglia d’argento nel corpo libero alle Olimpiadi di Tokyo c’è stato un tempo di riflessione per l’atleta azzurra.

Vanessa Ferrari ha 31 anni e la sua medaglia d’argento nel corpo libero alle Olimpiadi di Tokyo è stata un record. In termini di età è ancora una giovane ragazza ma nella sua disciplina è considerata “anziana”.

Dopo i quarti posti di Londra 2012 e Rio 2016 e dopo in tendine d’Achille rotto, Vanessa Ferrari non ha mollato. Con coraggio, duro allenamento e voglia di vincere è salita sul podio delle Olimpiadi di Tokyo 2021 conquistando un argento importante e meritato.

La sua storia da ginnasta professionista e vincente molto probabilmente non si fermerà. Vanessa Ferrari ha ancora un capitolo da scrivere e da vivere.

Vanessa Ferrari, la rivelazione della ginnasta sul suo futuro

Vanessa Ferrari, in un’intervista a Sportweek, settimanale della Gazzetta dello Sport, ha dichiarato di voler puntare alle Olimpiadi di Parigi 2024. Una decisione importante che farà entrare la ginnasta ancora di più nei record sportivi.

“Ho pensato: chiudere con l’alto livello a 30 anni o a 33 non cambia molto, quindi Parigi sia. Tutto dipenderà però da come staranno i tendini dei piedi. Se fisicamente sto bene, la testa lavora come deve. Sempre a proposito del ferrarismo: io voglio fare ginnastica ma solo in un certo modo, altrimenti preferisco pensare ad altro. Ripeto: i tendini dovranno essere sistemati come voglio io“.

La scelta di Vanessa Ferrari è partita dal suo desiderio di vincere ancora, come dichiarato anche dal direttore tecnico della Nazionale italiana di ginnastica, Enrico Casella, a Sport2U/OASport. “Ho una cornice con tre foto insieme a Vanessa, con i tre momenti più importanti della sua carriera. Lei ha volutamente lasciato lo spazio per una quarta foto. Sappiamo già come riempirlo. Vogliamo sentire ancora l’inno”.