Totti era a Roma-Inter non solo come tifoso. E allora perché?

Totti e Roma legati dai tifosi e oggi dal marketing. C'è qualcosa che hanno in comune la società giallorossa e l'ex numero 10.

Totti era a Roma-Inter non solo come tifoso. L’ex numero 10 giallorosso era presente allo stadio Olimpico per motivi di marketing più che per seguire da vicino la sua squadra del cuore.

Totti all’Olimpico: tanta emozione ed entusiasmo

Francesco Totti è tornato all’Olimpico per seguire la Roma, impegnata con l’Inter sabato 4 dicembre alle ore 18. L’ex numero 10 non assisteva allo stadio a una partita della sua squadra da 769 giorni: era il 27 ottobre 2019, Totti vide la Roma battere 2-1 il Milan, a cinque mesi di distanza dall’addio al club giallorosso dopo la parentesi da dirigente.

Tanta emozione dunque e quando il maxischermo ha inquadrato l’ex capitano i tifosi lo hanno acclamato ed applaudito come se fosse ancora in campo. Amore eterno e legame indissolubile tra Totti e la tifoseria giallorossa. I motivi però della sua presenza non sono solo romantici ma soprattutto economici.

Totti, la Roma non c’entra. Perché era all’Olimpico?

Totti e la Roma professionalmente ancora distanti. Digitalbits, già sponsor di Roma (main) e Inter (manica), presenterà lunedì mattina, 6 dicembre, il suo nuovo “ambassador”: Francesco Totti.

Sarà un evento in grande stile, in pieno centro a La Lanterna in Via Tomacelli, e servirà a lanciare la nuova prestigiosa collaborazione, anticipata dalla presenza di sabato 4 dicembre dell’ex capitano giallorosso, seduto in tribuna all’Olimpico a seguire la Roma per la prima volta da quando ha lasciato il posto in società.

Totti guadagnerà almeno 5 milioni di euro complessivi grazie a una collaborazione pluriennale e potrebbe salire fino a 8 milioni nel corso degli anni.

Cifre importanti per sfruttare l’immagine di Totti che come si è visto sabato è ancora apprezzato dalla gente.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da DigitalBits Project (@digitalbitsorg)