Sports Icardi (e signora) sognano di tornare in Italia. Sì, ma dove?

Icardi (e signora) sognano di tornare in Italia. Sì, ma dove?

Nostalgia canaglia, avrebbe cantato Albano. La stessa che alberga nel cuore di Wanda Nara. La giunonica influencer argentina vorrebbe tornare in Italia, paese che l’ha adottata professionalmente e resa un’icona televisiva. A differenza di quanto accade oltralpe, dove vive il ruolo di semplice wags, come tante altre, tagliata fuori dalle apparizioni mediatiche.

Le luci dei riflettori dei tempi nerazzurri sono ormai un lontano ricordo. Maurito poi ha perso il posto da titolare nell’attacco del Psg, che blinderà Neymar e Mbappè e punta anche ad acquistare a titolo definitivo Moise Kean. Ecco perché Icardi a fine stagione potrebbe tornare in Serie A.

La Roma ha già chiesto informazioni, ma non lo solletica. Ad intrigare la coppia sono le opzioni Juventus e Milan. In bianconero c’è quel Fabio Paratici che da anni lo corteggia e cerca ora un nuovo numero 9 per la Vecchia Signora. Matrimonio ideale a 35-40 milioni come chiede Leonardo per vendere l’ex Inter. Meglio restare vigili sull’asse Torino-Parigi.

Icardi però tornerebbe volentieri anche a Milano per fare la guerra, calcisticamente parlando, alla sua ex Inter. In un derby dai toni roventi 365 giorni l’anno, anche se il rinnovo di Zlatan Ibrahimovic allontana questa possibilità. Difficile prendere un big come vice dello svedese.

Ma per gli Icardi c’è sempre la Juve sullo sfondo, pronta a sferrare l’assalto in caso di addio di uno tra Morata e Dybala. Occhio quindi all’operazione nostalgia: la coppia Maurito&Wanda in estate potrebbe fare di nuovo i bagagli per il Belpaese…

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Sports

Ogni venerdì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Più articoli dello stesso autore

La svolta del governo Draghi sulle riaperture (e non solo)

Cantieri, scuole, bar e ristoranti aperti: dal 26 aprile cambia tutto. Ecco il cronoprogramma

Albertini tenta i moderati e i Cinque Stelle lo aiutano

Il sindaco di Milano presenta la sua lista con tutti i big e punta alla doppia cifra. Ma non è ancora risolto il nodo Cinque Stelle in coalizione che spaventa moderati e centristi. E se il centrodestra ha Gabriele Albertini...

Cosa perdiamo quando perdiamo le chiacchiere da ufficio

Colleghi distanti che non possono parlare né collaborare. Perché anche perdere tempo può servire in un ufficio

Iscriviti a True Sports

Ogni venerdì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Rimanere al Milan o andarsene (anche dall’Italia)? Il dubbio di Donnarumma

Servono almeno 10 milioni netti per rinnovare il contratto di Gigio col Milan. Intanto le alternative non mancano...

Dietro al business (statale) dei “Grandi Eventi” sportivi

Non tutti gli eventi finanziati dal pubblico sono così noti (e prestigiosi). Il caso della Regione Lombardia