Live

Finale Europei 2021, i festeggiamenti dei tifosi italiani da nord a sud

I festeggiamenti, dopo la finale degli Europei 2021, sono andati oltre la semplice euforia sportiva. Da nord a sud le conseguenze nelle città

Dopo la finale degli Europei 2021 i festeggiamenti dei tifosi italiani non sono mancati. Quella post vittoria dell’Italia a Wembley è stata una notte di euforia e follia con qualche incidente di troppo. Non sono bastate le varianti e un lieve aumento dei contagi. I tifosi italiani sono scesi nelle piazze e nelle strade a festeggiare. Qualcuno ha esagerato. Il giorno dopo si fa la conta non solo dei rigori sbagliati dai calciatori inglesi ma anche dei feriti e morti nelle diverse città italiane.

Finale Europei 2021, che cosa è successo città per città

Milano: attimi di paura

In piazza Duomo a Milano, poco dopo la mezzanotte, è stata fatta scoppiare una bomba carte le cui schegge hanno investito dodici tra ragazzi e ragazze giovanissimi. Qualcuno ha subito addirittura la subamputazione della mano destra.

Roma: straordinari per le forze dell’ordine

Roma è letteralmente impazzita nelle fan zone che ospitavano i tifosi azzurri romani. L’euforia è esplosa in particolare a piazza del Popolo, accessibile solo tramite prenotazione, con una capienza massima consentita di 2.500 posti. A Roma, il rischio di eccessi da parte dei tifosi ha spinto le forze dell’ordine al transennamento di alcuni monumenti in centro storico per evitare che venissero presi d’assalto. Nonostante ciò, un ragazzo ha scavalcato l’Altare della Patria, venendo inseguito dal militare della Marina che stava in quel momento svolgendo il picchetto d’onore con il mitra puntato. Il giovane è stato immediatamente fermato dalle forze dell’ordine, identificato e denunciato.

Napoli: festeggiamenti da capodanno

A Napoli i tifosi non si sono fatti mancare nulla: fuochi d’artificio, botti e caroselli d’auto come a Capodanno. Tantissimi i cortei di auto con le bandiere dell’Italia fuori dai finestrini. Nelle zone balneari l’accesso è stato possibile solo con mascherine e mantenendo la distanza di un metro l’uno dall’altro, regole che però sono quasi ovunque saltate dopo la vittoria. In molte città della provincia non sono stati autorizzati i maxischermi. Ci sono stati caroselli fino a tarda notte.

A Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta, un ragazzo di 19 anni è stata ferito da un’arma da taglio all’addome durante i festeggiamenti e i caroselli di migliaia di tifosi scesi in strada.

Empoli: accoltellamento durante i festeggiamenti

Un accoltellamento a un giovane di 26 anni a Empoli. Durante i festeggiamenti per la vittoria dell’Italia agli Europei 2021. Vittima dell’aggressione un giovane di 26 anni che è stato soccorso e trasportato, in codice rosso, all’ospedale di Empoli. Il giovane non sarebbe in pericolo di vita ma gli inquirenti in queste ore stanno indagando.

A Catania va ancora peggio: un morto

Tragedia a Catania: incidente gravissimo durante i festeggiamenti nel post partita di Italia – Inghilterra. Muore un ragazzo di soli 22 anni in un tragico incidente stradale la scorsa notte a Caltagirone, in provincia di Catania. Secondo le prime ricostruzioni il giovanissimo Giuseppe Di Martino si trovava a bordo di uno scooter che, nei pressi dell’ospedale Gravina, si è scontrato con altre due moto e con un’auto. Nell’impatto sono anche rimaste ferite altre quattro persone. Un giorno di lutto per Caltagirone dopo la vittoria dell’Italia in finale degli Europei.

Foggia: un agguato durante i festeggiamenti

Probabilmente a Foggia qualcuno ha approfittato della confusione dei festeggiamenti per regolare qualche conto in sospeso. Matteo Anastasi, 32 anni, è stato raggiunto da alcuni colpi di pistola mentre festeggiava sulla sua moto. Morirà poco dopo. Ma non è finita. Nell’agguato è rimasto ferito il nipote di 6 anni caduto dalla moto a seguito dell’agguato. Attanasio aveva precedenti penali  e quattro anni fa, anche suo fratello Giuseppe fu ucciso.