Diletta Leotta punta in alto: pronta la svolta per la showgirl. Rumors

Diletta Leotta punta a smarcarsi dal mondo del calcio per intraprendere una carriera a tutto tondo. Ecco qual è il suo progetto

Diletta è sempre meno nel pallone. Ormai non la si vede più nei big match della Serie A. Da presenza fissa settimane o special guest di Dazn. Parabola che si sta delineando in maniera più o meno voluta da ambo le parti. La Leotta, infatti, punta a smarcarsi dal mondo del calcio per intraprendere una carriera a tutto tondo. Il sogno è quello di condurre un programma di punta in prima serata.

Missione verso la quale i suoi agenti stanno lavorando per centrare l’obiettivo nel giro di un biennio. Intanto la bombastica showgirl catanese sbarcherà al cinema nel film natalizio “Chi ha incastrato Babbo Natale” al fianco di Christian De Sica e Alessandro Siani.

Il primo passo verso una nuova carriera. Il calcio le va stretto, relegata da anni nei panni di bordocampista. Non da giornalista conduttrice in studio (non avendone i titoli professionali visto che non ha mai preso il tesserino…), anche perché come conduttori l’azienda Dazn ha puntato maggiormente su Marco Cattaneo e Giorgia Rossi, strappati a suon di denari in estate rispettivamente a Sky e Mediaset.

E allora meglio diversificare: in radio a 105 le apparizioni sono diminuite. Un altro percorso che ha dato tanto a Dile dal punto di vista della brillantezza nel parlare, ma che ormai può darle pochi stimoli lavorativi.

Nella testa della trentenne Leotta c’è la tv. Quella national popolare, per intenderci nonostante Amazon le stia facendo una corte spietata. E per entrare nelle case degli italiani bisogna apparire su uno dei primi sei canali.

Tradotto: mamma Rai o Mediaset. Non ci sono alternative. Contatti in corso per essere il volto di punta, rigorosamente in chiaro, in una trasmissione che vedrà la luce in estate. Format ancora da approvare ma che la vedrebbe alla conduzione. Il passo giusto per dare una svolta alla propria carriera, orientandola verso i suoi reali desideri che non si intersecano particolarmente col mondo del pallone. Al calcio Diletta deve successo e popolarità, ma la Leotta non è una grande appassionata (ogni volta che fa il bordocampo di una partita prepara e studia paginate di appunti per essere sul pezzo) quindi adesso prova a swichare verso una comfort zone più congeniale ai suoi interessi.

Si era pensato a Diletta per la conduzione de “La Talpa” format che Mediaset aveva pensato di riportare in auge su Italia1 in Primavera. Scenario però stoppato sul più bello e allora occhio a un format più easy e scanzonato. Il classico programma fresco e leggero, da pallinsesto estivo appunto. Lavori in corso. Anche se regna ancora il top secret. Ci fosse stato ancora il Festivalbar sarebbe stato il trampolino ideale.

L’importante è non bruciarsi e fare mosse avventate vedi il flop di due anni fa targato Italia1 con “Viva Radio Playa”.

Un programma che andava in onda dopo pranzo in estate da lunedì a venerdì con dati d’ascolto bassissimi. Per intenderci faceva la metà delle repliche dei vecchi episodi dei Simpson. E allora bisogna andarci cauti. Ma la Leotta è pronta al grande salto sulle orme di quanto fatto in passato dalle varie Antonella Clerici, Simona Ventura e Alessia Marcuzzi tutte cresciute, professionalmente, a pane e calcio prima di diventare le principali conduttrici del piccolo schermo.

Ora tocca a Diletta: ci riuscirà?