Politics Vaccino Covid, i mercati ci credono e puniscono i produttori di test

Vaccino Covid, i mercati ci credono e puniscono i produttori di test

di Francesco Floris

Segnali, per ora. Crolla la domanda di test Covid e le aziende produttrici sono obbligate a rivedere al ribasso le loro stime per il 2021, dopo aver cavalcato l’anno della pandemia a ritmi serrati. Un altro modo di dirlo è che i mercati adesso credono nei vaccini. Un esempio? Il colosso americano Quidel, tra i produttori più importanti di dispositivi di diagnostica molecolare e test “point of care”, ha tagliato le proprie prospettive di fatturato nell’anno in corso. Da 2,9 miliardi di dollari a 2,5 miliardi, con un calo del 14 per cento e incorporando di fatto un calo della domanda dei test Covid-19 già nel primo trimestre 2021 rispetto all’ultimo del 2020. Il 10 marzo le azioni di Quidel Corporation sono precipitate di quasi il 17%.

È avvenuto a seguito delle dichiarazioni rese dal Ceo della società americana Doug Bryant alla “Barclays Global Healthcare Conference” nelle quali ha parlato di una domanda calata fra il 30-40%. Un dato che riflette una convinzione: non ci saranno ulteriori picchi di coronavirus in futuro, la domanda per i test Covid-19 è destinata in gran parte a riassorbirsi ma sopratutto che gli attuali vaccini rimarranno efficaci contro le varianti del virus.

Un’ottima “notizia” per l’umanità, meno per Quidel e i suoi azionisti. Che l’anno scorso avevano visto cavalcare l’onda della pandemia, con un fatturato passato dai 175 milioni di dollari nel primo trimestre 2020 a oltre 809 milioni di dollari nel quarto trimestre. Tuttavia, non tutti i mali (azionari) vengono per nuocere. La società ha annunciato a inizio di marzo un riposizionamento produttivo dopo aver ottenuto l’autorizzazione dalla Food and Drug Administration (FDA) statunitense, che consente di commercializzare il suo nuovo test chiamato “QuickVue At-Home COVID-19”. È un test per l’uso domiciliare che punta a soggetti di età pari o superiore a 14 anni con casi di sospetto Covid. Lo può prescrivere direttamente entro i primi sei giorni dall’inizio dei sintomi.

Le conseguenze? In Italia gli occhi sono tutti puntati su DiaSorin. Che potrebbe decidere di utilizzare i ricavi in crescita di quasi il 25 per cento nell’anno pandemico – 881,3 milioni di euro –, la positiva posizione finanziaria netta per 305 milioni e un flusso di cassa libera di 232 milioni non solo per distribuire dividendi agli azionisti e buyback ma anche per rafforzarsi su nuovi mercati con investimenti e operazioni di fusione e acquisizione. Non a caso due settimane fa Bloomberg ha fatto circolare un rumors finanziario che darebbe il gruppo piemontese interessato alla biotech texana Luminex con l’ambizione di rafforzarsi nel mercato nordamericano o dotarsi di nuove tecnologie e prodotti integrando il proprio business diagnostico anche per fare fronte alla riduzione del “peso specifico” dei test Covid-19 nel conto economico.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Politics

Ogni martedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Francesco Floris
Francesco Floris
Nato nel 1989, trentino, milanese d'adozione,. Giornalista freelance. Collaboratore di True-News, Fatto Quotidiano, Affaritaliani.it Milano, Linkiesta, Gli Stati Generali, Vice, Il Dubbio, Redattore sociale. Per segnalazioni scrivimi a francesco.floris@true-news.it o frafloris89@gmail.com

Più articoli dello stesso autore

Medaglie dell’Italia alle Olimpiadi 2021 di Tokyo

Le medaglie dell'Italia alle Olimpiadi 2021 di Tokyo sono 7 per ora. Con l'attuale medagliere l'Italia è settima nella classifica generale

Temptation Island, ultima puntata: come vederla, chi sono i finalisti, anticipazioni

Martedì 27 luglio andrà in onda in prima serata l'ultima puntata di Temptation Island. Come vederla, chi sono i finalisti e le anticipazioni.

Sfruttamento di manodopera straniera nell’azienda Grafica Veneta

Sfruttamento di manodopera straniera nell'azienda Grafica Veneta di Trebaseleghe in provincia di Padova nel Veneto. 11 gli arrestati

Iscriviti a True Politics

Ogni martedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Cuba e Haiti, Venezuela e Colombia: l’America Latina in fiamme. L’estate rovente tra crisi e fermento sociale

Nei paesi del Sud America come Argentina, Cuba, Haiti, Venezuela e Colombia la crisi non si placa. E c'è il rebus Usa-Biden

Csm e magistratura, il pm Paolo Storari paga per tutti. Ma la vera storia è quella del “cesto di mele marce” di Di Pietro

Mario Chiesa diceva a Di Pietro: io sono la mela marcia? Ora le racconto il resto del cestino. Un'immagine perfetta di cosa sta accadendo in Procura a Milano e fra le toghe di mezza Italia

Inchiesta appalti negli Hotel, il sistema delle “società serbatoio”. Gip convalida sequestro da 22 milioni

Il Gip del Tribunale di Milano ha deciso di convalidare il sequestro di 22 milioni di euro a carico del gruppo Cegalin-Hotelvolver

Comunali Milano 2021, nella città simbolo del Covid è caccia al “professionista della salute” da candidare

Dopo l'arrivo del Covid crescono i medici che puntano ad entrare in politica (perchè la politica li cerca). L'esempio più lampante? Milano

Omicidio Voghera, cosa è successo in 10 anni con le armi: ecco quante sono le licenze in Italia e chi le possiede

Omicidio Voghera, il tema delle armi in casa torna d'attualità. Chi abita nei piccoli centri più propenso a dotarsi del porto d'armi