Politics Anagrafe "gender fluid"? Sì ma per errore: l'odissea a Milano nel Municipio...

Anagrafe “gender fluid”? Sì ma per errore: l’odissea a Milano nel Municipio 4

Carta d’identità elettronica sbagliata, appuntamenti molto distanti l’uno dall’altro, tempi lunghi per accedere al bonus bebè. Succede nella efficiente Milano, precisamente nel Municipio 4. Segno che i disservizi degli uffici comunali, in questi mesi alle prese con lo smart working, alberghino anche a Milano molto più di quanto si creda. A raccontare a True News la sua Odissea nella Pubblica Amministrazione è Gianpaolo La Rosa, cittadino milanese residente in zona 4. 

Carta d’identità elettronica, foto e firma sbagliate

La vicenda più curiosa che lo ha coinvolto riguarda la sua carta d’identità. Rilasciata cartacea allo sportello comunale (per ragioni di emergenza personali) é poi giunta al richiedente anche in forma elettronica. Peccato però che, oltre ad essere un doppione, il nuovo documento riportasse dati errati. Nome e cognome, nello specifico, erano giusti, ma la foto e la firma no. Erano di una giovane donna, in coda allo sportello prima di lui. Che fare dunque? “Mi sono subito attivato per fare la segnalazione – ha raccontato a True News – perché si trattava di un documento importante, chiave di accesso anche all’Inps o all’Agenzia delle Entrate. Risultava, infatti, che avevo due carte d’identità e la situazione andava risolta il prima possibile. Dai dipendenti comunali non ho avuto molto interesse per il mio caso, anzi, spesso mi hanno fatto spallucce. Alla fine abbiamo risolto ma, terminata questa vicenda, solo il dirigente si è scusato“.

Pubblica amministrazione zoppicante in più occasioni

Una vicenda che, per quanto grottesca e paradossale, non è stato l’unico disservizio. La Rosa infatti ha avuto problemi anche con gli appuntamenti allo sportello (cancellati e poi riprenotati), con la procedura del cambio di residenza (rimasta in sospeso per mesi) e ha incontrato difficoltà burocratiche anche per l’accesso al bonus bebè. “Se ho avuto difficoltà io ad accedere ai servizi comunali, che sono una persona tecnologica – ha commentato – figuriamoci chi non lo è. Molti cittadini soprattutto anziani, in questo periodo, non hanno accesso ai servizi fondamentali e la macchina burocratica milanese funziona a mezzo servizio. Eppure parliamo di un servizio essenziale e lo smart working non può e non deve essere una scusa”. Insomma, non proprio una “Pubblica Amministrazione vicina al cittadino”.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Politics

Ogni martedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Più articoli dello stesso autore

Ristoranti con dehors? Zona rossa o zona bianca, è beffa per i commercianti di Milano: ora non si trovano i materiali

Gazebo, teli e materie prime sono introvabili. Gli imprenditori: "Attendo da 2 mesi". Così la decisione è diventata un boomerang

Sentenza Tar Report, ecco le carte che fanno infuriare Sigfrido Ranucci. Scarica

Il Tar Lazio ordina a Report di rivelare le sue fonti all'avvocato Andrea Mascetti. Scarica la sentenza che fa infuriare Sigfrido Ranucci

Terrorismo islamico, che fine ha fatto? “Tagli alla Difesa per investimenti in Sanità, è a rischio la sicurezza”

Terrorismo in Italia, quanti soldi investe lo Stato per contrastare la minaccia terroristica? Sempre di meno

Iscriviti a True Politics

Ogni martedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Sentenza Tar Report, ecco le carte che fanno infuriare Sigfrido Ranucci. Scarica

Il Tar Lazio ordina a Report di rivelare le sue fonti all'avvocato Andrea Mascetti. Scarica la sentenza che fa infuriare Sigfrido Ranucci

Cr7 dice no alla Coca Cola, ma si presta alle pubblicità per il poker online e il pollo fritto

Cristiano Ronaldo, detto cr7, vuole riciclarsi salutista. Alla Coca Cola dice no, ma il pollo fritto e il poker online?

M5S fallito? La dimostrazione sono Raggi e Appendino

C'è un qualche contrappasso del destino nel fatto che proprio quelli che dovevano rinnovare tutto, alla fine sono sempre gli stessi. Il...

Giuseppe Conte, quella corrispondenza d’amorosi sensi con Alessandro Di Battista

Giuseppe Conte vuole coinvolgere Alessandro Di Battista. E per farlo sta inviando all'ex deputato diversi segnali...

Scalo Romana a Milano, l’architetto Paolo Mazzoleni sarà consulente del Masterplan vincitore

Ci sarà anche Paolo Mazzoleni nella “partita olimpica” per la trasformazione dello scalo ferroviario di Porta Romana