Popolazione mondiale, superati gli 8 miliardi di persone

Popolazione mondiale, è il giorno di un traguardo storico: superati gli 8 miliardi di esseri umani. L'ONU: "Pietra miliare dello sviluppo umano".

Popolazione mondiale, superate le 8 milioni di persone sulla Terra. Un rapporto dell’ONU commenta la “crescita senza precedenti” avvenuta negli ultimi decenni: “È nostra responsabilità prenderci cura del nostro pianeta”.

Popolazione mondiale, è un momento storico: superati gli 8 miliardi di persone

Secondo un rapporto ufficiale del Dipartimento per gli affari economici e sociali delle Nazioni Unite, il 15 novembre segna un momento storico per gli esseri umani. Ad oggi si stima infatti che la popolazione mondiale abbia superato gli otto miliardi di persone.

L’ONU definisce questo traguardo come “una importante pietra miliare nello sviluppo umano”. Nel 1950 la Terra ospitava solo 2.5 miliardi di esseri umani. Secondo il rapporto delle Nazioni Unite abbiamo assistito ad una “crescita senza precedenti” dovuta ad “un graduale aumento della durata della vita grazie ai progressi della sanità pubblica, dell’alimentazione, dell’igiene e della medicina”. Il passaggio dai 7 agli 8 miliardi ha richiesto circa 12 anni e si stima che arriveremo a quota 9 attorno al 2037.

Secondo le ultime proiezioni la popolazione dovrebbe stabilizzarsi attorno ai 10,4 miliardi nel decennio del 2080.

“È un’occasione per celebrare le nostre diversità nel riconoscimento di essere un’unica umanità -ha affermato il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres- “Meravigliamoci per gli sviluppi nel campo della medicina, che hanno aumentato l’aspettativa di vita e ridotto nettamente la mortalità infantile. Insieme alle celebrazioni, è necessario ricordare che è nostra responsabilità prenderci cura del nostro Pianeta e riflettere su cosa possiamo ancora migliorare nel nostro impegno a favore degli altri”.

Europa in declino, quali sono i paesi che crescono di più?

Si tratta senz’altro un risultato storico che però comporterà molte sfide soprattutto per i paesi più poveri. La crescita demografica è infatti in declino in Europa, mentre i paesi dal reddito pro capite più basso mostrano alti livelli di fertilità. Secondo il rapporto dell’ONU sono nove i paesi dell’Asia e dell’Africa che mostreranno una maggiore crescita di popolazione entro il 2050.

Ci sono ovviamente la Cina e l’India, pronta a scalzare la prima e prendersi il primato di paese più popoloso entro il 2023. Gli altri sette paesi citati dalle previsioni delle Nazioni Unite sono invece Tanzania, NigeriaCongoEgittoEtiopiaPakistan Filippine.